Home / News / Solai a tempo di record

Solai a tempo di record

Solai a tempo di record

Oggi in cantiere, sempre più spesso sono due le parole d’ordine che tutti gli imprenditori hanno imparato a conoscere: efficienza e sicurezza. La prima è collegata a filo doppio con l’altra, come dimostra anche il cantiere per la costruzione di un edificio commerciale che la Covi Costruzioni di Predaia in provincia di Trento sta realizzando proprio nel Capoluogo.

Come tutti i cantieri di edilizia commerciale moderna, anche in questo i tempi dati dalla Committenza sono serrati e inderogabili, come ci conferma Mario Covi, titolare della Covi Costruzioni: “all’interno del complesso è prevista la realizzazione di sei solai postesi (due interrati e quattro fuori terra) da 43 cm di spessore per un totale di 35.000 metri quadri; il notevole spessore dei solai è stato impostato in fase di progettazione per ridurre il numero di pilastri nei piani inferiori, ottenendo una griglia particolarmente ampia di 10x8 metri in grado di darà maggiore libertà e pi spazi per i locali commerciali. La struttura deve essere conclusa entro maggio 2022, con una serie di mailstone intermedie, la prima entro Natale”.
.
Per massimizzare la produttività In cantiere, Covi Costruzioni utilizza circa 3.000 metri quadri di tavoli Dokamatic noleggiati da Doka Italia, con cui realizza getti di 1000 metri quadri con un ciclo complessivo, dalla preparazione del ferro alla scasseratura di soli otto giorni; mentre è in corso di getto un modulo di solaio, i ferraioli lavorano a quello successivo.

I tavoli Dokamatic (disponibili in quattro formati standard noleggiabili con logica modulare 4,00 m x 2,00 m, 4,00 m x 2,50 m, 5,00 m x 2,00 m, 5,00 m x 2,50 m). una volta montati, sono movimentati, per aumentare la sicurezza in cantiere, con il carrello elevatore DoKart Plus, messo a punto da Doka proprio per agevolare la movimentazione di componenti provvisionali pesanti in assoluta sicurezza, senza obbligare gli operativi a sottoporsi a sforzo o movimenti rischiosi.

1000 m2 a getto

Il getto di uno dei sei solai postesi
Il sollevamento dei moduli Dokamatic da un piano all’altro è gestito dalla gru di servizio del cantiere che li posiziona direttamente nell’esatta posizione necessaria.

Mario Covi conferma che: “i tavoli Dokamatic ci consentono di aumentare decisamente la produttività in cantiere e di rispettare i tempi del cronoprogramma. Se avessimo utilizzato un sistema tradizionale, avremmo impiegato il doppio del tempo per completare i solai. Sul mercato non c’è un sistema più efficiente”.

I pilastri della struttura, con testate a sezione circolare, sono stati realizzati con le casseforme in acciaio Doka Framax ed RS che hanno soddisfatto molto Mario Covi che conferma: “funzionano benissimo, è un attimo montarli, con questo sistema è davvero bello realizzare pilastri, ne casseriamo anche quattro in un’ora (altezza interpiano 2,95 metri)”.

Correlati

I sistemi forniti da Doka per la realizzazione della nuova sede San Pellegrino sotto la direzione artistica di Giulio Rigoni, Project Architect dello studio BIG

News correlate