Home / News / Importanti obiettivi climatici per Scania

Importanti obiettivi climatici per Scania

Importanti obiettivi climatici per Scania

Rispettando i propri Science Based Targets, Scania ha comunicato i propri progressi realizzati sul fronte della riduzione delle emissioni di anidride carbonica sia derivate dalle proprie operazioni sia da quelle generate dall’utilizzo dei propri mezzi.

Scania, infatti, ha già ridotto le emissioni di carbonio del 43% rispetto allo stesso periodo del 2015, grazie ad una maggiore efficienza energetica, alla riduzione degli sprechi energetici e al passaggio ad energie rinnovabili: un passo importante per il raggiungimento della riduzione di CO2 del 50% entro il 2025 (Scope 1 e 2).

Henrik Henriksson, Presidente e CEO di Scania ha così evidenziato: “Siamo in anticipo rispetto al piano di riduzione delle emissioni di carbonio nelle nostre operazioni a livello globale. Questo è dovuto soprattutto al passaggio, avvenuto nel corso del 2020, ad energia elettrica prodotta senza combustibili fossili in tutti i nostri siti di produzione”.

L'azienda si è inoltre impegnata nel ridurre del 20% le emissioni generate dai propri prodotti entro il 2025 (scope 3), rispetto al 2015.

“Abbiamo fatto progressi anche nella riduzione delle emissioni, derivanti dai nostri veicoli in uso, che costituiscono oltre il 90% delle emissioni totali di Scania”, prosegue Henriksson.

"Attualmente Scania ha raggiunto il 95,8%, con una riduzione di poco superiore al 4%. Partendo da un livello del 100% nel 2015, Scania ha l’obiettivo di arrivare all’80% al più tardi entro il 2025. Le emissioni di carbonio generate dai prodotti Scania in uso vengono misurate “well-to-wheel”. Questo significa che vengono prese in considerazione anche le emissioni generate dalla produzione di carburante e elettricità".

"Progressi ancora più significativi sono attualmente in corso, grazie ad una presenza costante di Scania al fianco dei propri clienti, con un focus importante sul massimizzare l’efficienza energetica delle catene cinematiche tradizionali, aumentando al tempo stesso la quota di veicoli a biocarburanti, con un effetto sia immediato che retroattivo sul parco veicoli circolante".

"I nostri obiettivi per il clima sono profondamente radicati nelle decisioni quotidiane che vengono prese in tutta la nostra azienda. Questi sono fondamentali per la nostra strategia e fanno parte dei nostri obiettivi aziendali. Sono la nostra stella polare, una guida che ci mostra sempre la direzione da seguire. Siamo costantemente impegnati nel migliorare le prestazioni ambientali dei nostri prodotti, processi e servizi”, ha così concluso il CEO Scania.

Correlati

Presso la cava Inerti Pederzona, abbiamo intervistato Ruffilli, orgoglioso proprietario di uno stupendo XT R500

Intervista esclusiva a Franco Fenoglio, presidente e amministratore delegato Italscania

Consegnato uno Scania XT R650 V8 con vasca Andreoli alla Frantumazione Porfidi 2000

News correlate