Home / News / Milano, si studia la mobilità del futuro

Milano, si studia la mobilità del futuro

Milano, si studia la mobilità del futuro

Un corso di laurea magistrale in Mobility Engineering; questa la proposta per l'Anno Accademico 2019-20 del Politecnico di Milano che, in collaborazione con 13 importanti realtà del segmento trasporti (tra cui anche Scania Italia), vuole rispondere sia alle richieste di innovazione che vengono dalle imprese, sia alla necessità di potenziamento di settori strategici per lo sviluppo economico che arriva dal Sistema Paese.

Non poteva mancare, vista la rilevanza tecnologica e innovativa, tra i progetti che verranno analizzati durante le lezioni del corso di Laurea il progetto della prima autostrada elettrificata in Italia, sviluppato da A35 Brebemi con Scania e Siemens.

Il progetto pilota “CAL-A35 eHighway” per la mobilità elettrica delle merci, che vede al nostro fianco Scania, Siemens, Politecnico di Milano e altri prestigiosi partner, trova nella nuova Laurea Magistrale in “Mobility Engineering” del Politecnico di Milano, la giusta collocazione”, afferma il Presidente di A35 Brebemi, Francesco Bettoni.

Siamo molto orgogliosi di essere tra i promotori di questo progetto e di lavorare a stretto contatto con il mondo accademico. Scania è costantemente impegnata nel cooperare con tutti gli attori che si trovano ad operare nell'ecosistema dei trasporti, al fine di guidare il cambiamento verso un sistema di trasporto sostenibile”, ha sottolineato Franco Fenoglio, Presidente e Amministratore Delegato di Italscania.

"Lo sviluppo della prima autostrada elettrificata in Italia, una delle prime in Europa, è un esempio di grande eccellenza sul fronte dell’innovazione: il fatto che questo progetto diventi oggetto di studio nel nuovo corso di laurea del politecnico è per noi un motivo di grande orgoglio”.


Correlati

Presso la cava Inerti Pederzona, abbiamo intervistato Ruffilli, orgoglioso proprietario di uno stupendo XT R500

Intervista esclusiva a Franco Fenoglio, presidente e amministratore delegato Italscania

Consegnato uno Scania XT R650 V8 con vasca Andreoli alla Frantumazione Porfidi 2000

Uno Scania XT G500 4x2 nel movimento terra? Eccome: per risparmiare tempo, pesare meno e produrre di più

News correlate