Home / News / Doosan, tre miniescavatori Stage V

Doosan, tre miniescavatori Stage V

Doosan, tre miniescavatori Stage V

Sono tre i nuovi miniescavatori con motorizzazione Stage V che Doosan presenterà al prossimo Bauma 2019 di Monaco. Le classi operative interessate sono quelle comprese fra le 6 e le 8 tonnellate.

Si va infatti dal DX62R-3 fino al DX85R-3, passando per il DX63-3; i primi due sono a raggio di rotazione posteriore ridotto, mentre il terzo è un mini con ingombro tradizionale.

Dicevamo delle motorizzazioni: tutte e tre i nuovi miniescavatori montano uno Yanmar  (diesel a iniezione diretta) da 44,3 kW di potenza sviluppati a 2.100 giri al minuto che raggiunge i requisiti dello Stage V con sitema EGR (per il post trattamento) e filtro DPF.

Oltre a raggiungere i doverosi requisiti antinquinamento, i nuovi Yanmar garantiscono ai miniescavatori un interessante aumento della potenza disponibile; questi valori sono decisamente importanti, ovviamente, per le due macchine di minor peso operativo, dove la potenza motrice aumenta addirittura del 22 % rispetto ai modelli della serie precedente.

Il DX63-3 è l'unico dei tre nuovi mini Doosan con ingombro tradizionale
Molto apprezzabili, sempre per il DX62R-3 e per il DX63-3, le novità sull'idraulica (ricordiamo che Doosan utilizza il Load Sensing su queste macchine) con portate massime sui circuti principali che arrivano a 132 litri al minuto, un valore decisamente elevato per questa classe di miniescavatori, garanzia di reattività e equilibrio sui movimenti, soprattutto quelli combinati.

Il tutto si traduce in forze di strappo e penetrazione importanti: sul  DX62R-3 e  sul DX63-3 Doosan dichiara una forza di strappo di 4.315 daN e una forza di penetrazione di 2.844 daN. Ancora maggiori, anche considerate le medie del segmento, le forze di strappo  del DX85R-3 che arrivano a 6.178 daN.

Sicuramente i tre nuovi modelli non mancheranno di essere apprezzati dalle imprese, li aspettiamo presto in prova in Italia.

Correlati

La guida del dumper articolato Doosan DA30 è all'insegna della massima sicurezza. Grazie a soluzioni che rendono semplici manovre che per altri potrebbero essere difficili.

Tutto nacque nella Norvegia degli anni '60 dall'intuizione del brillante ingegnere Birger Hatlebakk. Una storia di vette tecnologiche con alti e bassi finanziari. Fino all'arrivo di Doosan.

Una lunga e gloriosa storia, quella dei dumper articolati Doosan, in cui la tradizione ingegneristica Moxy continua e si evolve in modo positivo. Lo abbiamo visto in modo approfondito con il DA30

D’obbligo anche per l’edizione 2018, è stata la visita di goWEM! a Ecomondo: tra gli altri protagonisti abbiamo incontrato anche Gabriele Silvagni di DMO

News correlate