Home / News / Riciclo dell'asfalto recuperato

Riciclo dell'asfalto recuperato

Riciclo dell'asfalto recuperato

Gli operatori che lavorano nei cantieri stradali devono sostenere importanti costi e sottostare alle normative a tutela dell’ambiente.

Sono molte le criticità del mestiere;
  • costi di trasporto
  • costi di smaltimento dell’asfalto di risulta
  • costi di acquisto delle nuove materie prime.
“Ogni giorno - lamenta un imprenditore del settore - ci confrontiamo con il costo dell’asfalto in tutti i casi di rifacimento del manto stradale: una volta fresato il vecchio asfalto, le imprese devono caricare l’enorme quantità su camion e trasportarlo. Con ricadute gravose sui costi, sui tempi di realizzazione e sull’ambiente.”

MB Crusher ha messo a fuoco questo punto di debolezza e lo ha trasformato in un punto di forza, grazie alle benne frantoio , che si installano su qualsiasi macchina operatrice presente in cantiere e consentono di gestire autonomamente il processo di riduzione volumetrica.

Tutto l’asfalto può essere frantumato alla granulometria necessaria per essere impiegato subito, nel cantiere stesso, anche come sottofondo stradale, aumentando la redditività aziendale con la riduzione di una serie di costi di cantiere.




Correlati

Toro Costruzioni al lavoro con benna frantoio e vagliante MB Crusher per una lottizzazione residenziale a Sistiana

News correlate