Home / News / L'arte dei muri a secco

L'arte dei muri a secco

L'arte dei muri a secco

Nel 2017 l'Unesco ha aggiunto nella Lista del Patrimonio Culturale Immateriale da tutelare e salvaguardare, l’arte dei muretti a secco.

Gli importanti obiettivi di questa arte, tramandata fino ad oggi sono:
  1. la prevenzione di frane e inondazioni,
  2. la salvaguardia del suolo dalle erosione e dalla desertificazione, nel pieno rispetto dell’ambiente.
Durante i secoli però anche le tecniche più antiche hanno affiancato alla manodopera artigianale nuove attrezzature capaci di terminare il lavoro più velocemente e garantire massima precisione: come le pinze selezionatrici MB-G di MB Crusher, le cui chele afferrano, muovono, posanoo pietre, rocce o sassi di ogni tipo e dimensione con estrema precisione e delicatezza.

Grazie a questo tipo d attrezzature si annullano i costi di logistica, si riutilizzano i materiali locali, si velocizza la realizzazione dell'opera, e si risparmia sull’acquisto di nuovo materiale perchè si frantuma quanto recuperato dalla vagliatura della terra, smaltendo molto poco altro.

Correlati

Toro Costruzioni al lavoro con benna frantoio e vagliante MB Crusher per una lottizzazione residenziale a Sistiana

News correlate