Home / News / Escavatore cingolato JCB 220X: potente e robusto

Escavatore cingolato JCB 220X: potente e robusto

Escavatore cingolato JCB 220X: potente e robusto

JCB, con questo ultimo modello di escavatore, propone una macchina in grado di coniugare solidità e affidabilità con performance di eccellenza e una gestione ottimale di comandi e parametri operativi.

Due escavatori 220X LC, configurazione “long carriage”, sono stati acquistati dall’impresa Escavazioni Bosio Piero & C. con sede a Marene - CN.

“Il nostro è ormai un rapporto consolidato nel tempo.” - raccontano dall’impresa - , “costruito sulla base delle eccellenti prestazioni delle macchine, dei continui miglioramenti che ogni nuova serie introduce”.

Qualità costruttiva e tecnologie innovativa non sono stati gli unici fattori di scelta; anche l’ottimo livello di servizio e assistenza fornito dalla Arnus, concessionario JCB in Piemonte.

“Nella nostra decisione di rinnovare ancora una volta la fiducia nel marchio JCB, il ruolo di Arnus ha avuto un peso importante.” – precisano dall’impresa – “In questa occasione, in particolare, abbiamo acquistato due esemplari del nuovo escavatore cingolato JCB 220X LC, che utilizziamo in svariate lavorazioni fra cui alcune particolarmente impegnative come le opere di demolizione, e in questi primi due mesi di utilizzo i riscontri sono stati veramente soddisfacenti”.

“Le impressioni raccolte in questi mesi di utilizzo sono positive sotto ogni aspetto.” – sottolineano dall’impresa – “Ci è piaciuta in generale l’impostazione innovativa della macchina e la sua evidente solidità, che insieme a un’impronta dei cingoli a terra di oltre tre metri le conferisce un’eccellente stabilità, per noi particolarmente importante in quanto spesso impegnati in opere di demolizione”. Particolarmente apprezzate dall’impresa sono state anche “le ampie possibilità di personalizzazione dei comandi e ottime le impostazioni dell’attrezzatura utilizzata, che consentono di scegliere il manipolatore con cui lavorare, sinistro o destro, e regolare il flusso idraulico in modo da consentire a ogni operatore di trovare il giusto setup macchina-attrezzatura.
La potenza idraulica è decisamente elevata ma non va mai a scapito della precisione e della controllabilità, che restano sempre eccellenti in ogni situazione operativa così come la risposta ai comandi”.

Una nota di merito, infine, va dedicata ai consumi: concludono dall’impresa, “anche usando l’escavatore alla massima potenza e nelle applicazioni più impegnative i consumi di carburante risultano sempre contenuti”.

Correlati

JCB ha presentato alla stampa internazionale, nello stabilimento nel Regno Unito, il suo telescopico rotativo Hydraload 555-210R e il mini elettrico 19C-1E pronto per la vendita

I nuovi mini escavatori JCB 16C-1, 18Z-1 e 19C-1 valicano quella sottile differenza che separa compact e construction. Mini escavatori o escavatori in declinazione mini?

News correlate