Ecco il nostro test su uno degli ultimi arrivati della gamma compatta Caterpillar, il miniescavatore 303.5
Il nome Caterpillar e ancora di più il brand CAT evocano immediatamente immagini associabili a grandi cave, cantieri, grandi macchine a lavoro giorno e notte per cambiare il mondo.  L'iimperante giallo e l’elegante nero della livrea restano sempre visibili in qualunque scenario, sempre presenti in tutti i lavori importanti e soprattutto sempre radicati nell’ immaginario di chiunque lavori nel settore.

Ormai il brand è vicino ai 100 anni dal primo brevetto (1925) e ha una produzione vastissima e completa che spazia dalle macchine da estrazione a quelle da cantiere, all’agricoltura, ai generatori di corrente, ai motori per tutti gli usi e tutte le dimensioni, impreziosita dall’acquisizione di altri grandi marchi, cito Bitelli solo per restare in casa, (quindi con un know how che va arricchendosi a 360 gradi); è evidente perché’ CAT sia sinonimo di lavorare tanto e bene!

La continua ricerca di soluzioni atte a rendere più friendly possibile la macchina per l’operatore (e l’ambiente) è stata sempre issata come bandiera insieme a tecnologia e rinnovamento!
In CGT (Compagnia Generale Trattori, dealer per Italia, Portogallo, Spagna e paesi Balcanici del marchio Caterpillar) l’attesissima presentazione della gamma compatta, finalmente interamente pensata e prodotta by CAT, doveva rappresentare necessariamente il punto di svolta di una categoria (miniescavatori in primis) che di “rivoluzioni” negli anni ne ha viste veramente poche.

Per comprendere a fondo la portata dell’evento, proviamo a pensare a quali siano i tipici commenti dopo le prove macchine: “mi piace ma è un po’ lenta di carro”; “la trovo un po’ scattosa”; “vorrei fosse più pronta ai comandi”; “manca di velocità”; “troppo veloce, manca di precisione” e questo vale da sempre per qualunque marchio…
La nuova gamma miniescavatori Next Generation adottata da CGTE, General Provider per i servizi a noleggio del Gruppo TesYa
Tutte le macchine scavano (VERO!!), tutte hanno caratteristiche peculiari che possono o meno essere comode per un lavoro, ma risultare di intralcio per altri; unica soluzione? operatore sui generis che dà gas o leva gas oppure ottimo operatore che parzializza e compensa con i movimenti del joystick. FINO AD OGGI!


Con la nuova gamma di miniescavatori, Caterpillar, ha rivoluzionato paradigmi che apparivano intoccabili e tutto ciò si è confermato nella nostra prova di uno degli ultimi arrivati in gamma il miniescavatore Caterpillar 303.5 Next Generation.

Iniziamo qui il nostro excavator striptease per goderci con calma, una volta approfondita ogni parte in dettaglio, il finale crescendo rossiniano:
La nostra analisi del motore del miniescavatore Caterpillar 303.5 Next Generation
Caterpillar 303.5 Next Generation [MOTORE DIESEL]: Affidabilità, manutenibilità, ambiente. TRE caratteristiche che l’ottimo CAT C1.7 tricilindrico da 18,4 kW (24,7 cv) a 2.200 giri con emissioni STAGE V ha ampiamente raggiunto grazie ad un posizionamento componenti intelligente e studiato per mantenere efficienza e facilità di controllo.
Robuste portelle in acciaio garantiscono un accesso veloce al vano motore e a tutti i controlli di manutenzione principali. Il disegno a nido d'ape è caratteristico del nuovo design
Il resto lo fa un prodotto VALIDO in origine da molti anni e una macchina concepita per permetterti di lavorare sul motore a 360 gradi senza lati oscuri…o irraggiungibili...

Caterpillar 303.5 Next Generation [CARRO E SOTTOCARRO]: anche qui nessuna rivoluzione, ma si lavora nella certezza di una consolidata tradizione dellla solidità: cingoli con larghezza 300 mm e lunghezza 2220 mm = bassa pressione a terra; distanza minima da terra 310 mm; lama da rinterro FLOTTANTE e larghezza fuori tutto da 1.780 mm, altezza lama da 350 mm.
Cingoli in gomma e componenti robusti e buona architettura generale che comporta anche una bassa pressione a terra che non guasta mai quando si lavora su sottofondi da preservare
La vera chicca è la possibilità di avere come alternativa la lama angolabile (angle dozer) che permette di velocizzare molto certi lavori e di farne altri importanti sempre con lo stesso mezzo e lo stesso operatore: un plus in fatto di versatilità che nessun imprenditore può trascurare.
La nostra analisi della carpenteria del miniescavatore Caterpillar 303.5 Next Generation
Caterpillar 303.5 Next Generation [CARPENTERIE]: quando si parla di qualità generale e di ricerca della durata, va rimarcata la totale mancanza di plastica: il braccio intero, il giro sagoma, le protezioni inferiori, i cofani e gli sportelli sono in metallo.
Non si trova plastica neanche a cercarla sul 303.5: le protezioni sottotorretta sono tutte in acciaio: la durabilità ringrazia
Ulteriore qualità importante e innovativa, sono anche COMUNI a diversi modelli della produzione così da avere meno componenti in magazzino, un miglior prezzo ed una semplicità notevole per la loro sostituzione.

Caterpillar 303.5 Next Generation [BRACCIO E STICK PENETRATORE]: i bracci di questa macchina sono concepiti come le grandi macchine che CAT conosce e costruisce molto bene da sempre; misure ben studiate, brandeggio braccio pratico e veloce, passaggio tubi e protezioni urti tutte ottimamente progettate. Il BRACCIO MONOPEZZO è da 2.400 mm e garantisce uno sbraccio da 5510 mm, una profondità di scavo massima di 3.110 mm.
Per il miniescavatore Caterpillar 303.5 Next Generation braccio monopezzo e stick lungo di serie
L'altezza massima di scarico arriva 3600 mm, con lo stick lungo DI SERIE da 1560 mm (corto 1260 mm) e la zavorra incrementata di 250 kg, Presenti le VALVOLE DI BLOCCO per sollevamento di serie su braccio e stick e un pratico occhiello che permette di sollevare fino a 1000 kg in totale sicurezza.
La nostra analisi della cabina del miniescavatore Caterpillar 303.5 Next Generation
Caterpillar 303.5 Next Generation [CABINA]: qui comincia l’avventura del fortunato possessore! Caterpillar ha rivoluzionato l'approccio a questo fondamentale asset della macchina. Un’entrata assolutamente comoda e sicura ti permette di accedere ad una cabina di prim’ordine SIGILLATA E PRESSURIZZATA, ovviamente dotata di ROPS, ma soprattutto di una seduta ospitale e regolabile, di una radio Bluetooth di serie integrata nella consolle.
La cabina del Caterpillar 303.5 Next Generation, garantisce una visibilità di alto livello sul cantiere, con benefici importanti sulla sicurezza operativa
Ben integrato anche il Il controllo dell’aria condizionata di serie ed è presente pure, nelle innumerevoli funzioni disponibili, il cicalino di traslazione disinseribile.

I Joystick, dotati di slitte PROPORZIONALI, montati su comodi braccioli regolabili, permettono il totale controllo delle funzioni idrauliche e, NOVITA’ assoluta (e a oggi unica sul mercato), anche la funzione STICK STEER che permette un passaggio istantaneo e molto pratico del comando traslazione dai pedali al joystick.

Provata e riprovata, insieme al CRUISE CONTROL che mantiene la velocità di traslazione impostata senza toccare niente, la sua operatività è immediata!
Una delle novità più interessanti: con un pulsante si passa dalla traslazione a pedali al joystick
Tanto spazio per i piedi e grandi pedaliere ben disegnate, comode le leve, si lavora comodi
Meno movimenti da fare, ridotta contemporaneità di movimenti  consentono maggior controllo visivo del cantiere (e quindi più sicurezza e più produttività)  e una precisione notevole che in un batter d’occhio, anzi in un batter di pulsante, magicamente si rinconfigurano per ridarti il totale controllo braccio ed altre funzioni.

Raramente in un mini escavatore ti senti uomo/macchina; questa funzione, insieme con altre novità, la rendono invece molto intrigante e realmente lo collocano i nuovi mini Caterpillar (tra cui ovviamente anche il 303.5) in una nuova dimensione.
Accesso semplice e grandi vetrature rendono la sicurezza intrinseca del 303.5 di primo livello
I montanti sinistro e destro sono disegnati con attenzione per minimizzare gli angoli ciechi in cantiere
Caterpillar 303.5 Next Generation [MONITOR]: NEXT GENERATION e’ anche il monitor: il 303.5 monta un nuovo display alta definizione multifunzione che ti permette di tenere sotto occhio i classici indicatori nella prima parte alta, ha una seconda fascia centrale dove compaiono alcune informazioni importanti relative ai settaggi macchina attualmente in uso ed una terza parte in basso con 5 funzioni, selezionabili e programmabili secondo le personali esigenze dell’operatore, che ti consentono di entrare nei settaggi per le modifiche richieste senza passare dal menu principale (intuitivamente e con un importante risparmio di tempo).
Dal monitor possono essere settate praticamente tutte le opzioni di lavoro, a misura di ogni operatore
Sul monitor vengono anche riportati i vari codici di errore per semplificare le diagnosi
Cinque opzioni sempre a portata di tasto sono tante, ma rispetto alle infinite regolazioni possibili sono il minimo necessario per essere realmente più operativi, più rapidi e più’…comodi!!!

Ma cosa possiamo regolare effettivamente? Nella risposta stanno il cuore e cervello della NEXT GENERATION è proprio qui: praticamente TUTTE le funzioni idrauliche!

Possiamo (davvero ogni operatore può riuscirci, anche quelli più a digiuno con i settaggi), modificarle in funzione delle nostre esigenze, abitudini o voglie: dalla semplice portata degli impianti ausiliari a singolo e doppio effetto, a tutti i movimenti di joystick e pedali; per ogni aspetto il fortunato operatore può scegliere velocità, potenza, escursione joystick, limitazioni ed altro.
Caterpillar sulla serie Next Gen ha spinto l'elettronica un passo avanti, consentendo all'operatore di settare semplicemente la risposta idraulica del miniescavatore
Qualche esempio? Può impostare più forza da un lato del carro per traslazioni in pendenza piuttosto che avere lo stick che rientra piano, ma ritorna velocissimo. OGNI funzione ha una base di tre regolazioni e infinite combinazioni che MAI si erano viste su macchine di questa classe, ma più in generale sugli escavatori. La gestione dei menù e sottomenù è decisamente intuitiva e sempre ben spiegata nei comandi, semplice da apprendere e veramente reattiva nelle differenze. Muovere anche solo un valore equivale ad avere un notevole cambio di risposta.

Solo un ELETTRONICA raffinata, studiata, moderna può permetterti tanto, ma quello che voglio rimarcare è il TOTALE ED ASSOLUTO orientamento verso l’operatore, quindi non elettronica ingestibile o non controllabile, ma un generoso aiuto per gestire una macchina facilmente e velocemente che permette di raggiungere nuove vette nella soddisfazione di lavorare la terra.
La nostra analisi dell'idraulica del miniescavatore Caterpillar 303.5 Next Generation
Caterpillar 303.5 Next Generation [IDRAULICA]: 100 Lt/min e 245 bar di pressione a 2400 giri, impianto LOAD SENSING gestito da una pompa a portata variabile, rotazione a 9 giri/minuto. Tutto nella norma e circa paragonabile a mezzi della stessa classe. Ma la NEXT GENERATION non è nei dati, ma nella TOTALE GESTIONE ELETTRONICA di tutte le funzioni e nell’integrazione di tutti i segnali in un sistema centrale che ottimizza ogni aspetto e rende la macchina sempre fruibile, regolabile, personalizzabile. Impianto VERSATILITY di serie con alta e media pressione e tutte le regolazioni a monitor!  

Caterpillar 303.5 Next Generation [SICUREZZA]: oltre alla classica dotazione sempre molto ricca di CATERPILLAR, si nota una visibilità dal posto guida veramente notevole ed ampia grazie alla posizione rialzata rispetto alla media, vetrature ben disegnate, montanti di dimensioni contenute in posizione corretta, vetro anteriore in stile CAT, superiore a scomparsa sopra la testa ed inferiore sfilabile. La cintura di sicurezza è di importanti dimensioni e arancione, molto visibile, ma non invadente per i movimenti necessari.

Caterpillar 303.5 Next Generation [VANO MOTORE E ACCESSIBILITA']: Anche in questo settore abbiamo riscontrato la rivoluzione NEXT GENERATION: la cabina ribaltabile non è una novità assoluta del mercato; lo diventa quando ci si accorge che gli unici collegamenti con il telaio base sono: un fascio di cavi elettrici molto ben fissati ed isolati (come da tradizione CAT peraltro), due tubi riscaldamento e due dell’aria condizionata, le cerniere di ribaltamento e i blocchi di sicurezza da un solo lato!
Gli ampi portelli e la cabina tiltabile rendono estremamente semplici e lineari le manutenzioni ordinarie e straordinarie
Una volta sollevata la cabina, tutti i componenti sono a vista: motore, impianto idraulico e cablaggi
TUTTO il lato interno motore, il distributore (accessibile anche da sportello sotto la porta di accesso in cabina), il giunto centrale, il motore/riduttore di rotazione, la centralina elettronica e TUTTE le tubazioni idrauliche sono a vista e COMODAMENTE raggiungibili in modo da semplificare e rendere estremamente più veloce le operazioni di diagnostica ed eventuale manutenzione/sostituzione di componenti normalmente difficilmente raggiungibili.
Sul Caterpillar 303.5 lo sportello di servizio (in acciaio) rende semplice l'accesso al distributore
In termini di pulizia, manutenzione e accesso generale veramente un passo avanti!! Un lungo passo avanti!
Una volta sollevata (semplicemente) la cabina, l'intero impianto idraulico è a portata di mano (senza contorsionismi)
A caina tiltata, anche il vano motore non ha più segreti e gli interventi di riparazione più complessi possono avvenire senza rischi e in assoluta velocità
Caterpillar 303.5 Next Generation [ATTREZZATURE]: sbizzarritevi. Avete in mente un'attrezzatura particolare? Non abbiate paura USATELA! Con un sistema di gestione così personalizzabile dalla cabina, prestazioni generali assolutamente al top l’unico limite sarà la vostra fantasia e le vostre abitudini.
La versatilità dei miniescavatori Next Gen ci ha davvero sorpresi in fatto di gestione delle attrezzature: tutto si setta velocemente, con grande vantaggio della produttività in cantiere
Caterpillar 303.5 Next Generation [TCO e ROI]: argomento nuovo per macchine di questa classe, anzi, argomento vecchio, ma parametri nuovi!

La vita dei mezzi da lavoro, la loro redditività e ovviamente costo, sono influenzati giustamente da molteplici fattori.

Possibilità di montare tutte le attrezzature necessarie, di renderle realmente operative e redditive in funzione della facilità di taratura personalizzata,  pulizia e manutenzione semplificate e a portata di mano,  possibilità di effettuare diagnosi veloci e semplici e di conseguenza riparazioni in tempi davvero compressi (sempre possibili nella storia del mezzo), motori poco assetati e una gestione idraulica/elettronica che non ti obbliga a tirare sempre il collo al propulsore per ottenere prestazioni: ogni cosa è pensata sul 303.5 (ma in generlae su tutta la Next Generation di miniescavatori CAT) per dare la possibilità all'imprenditore di avvicinarsi un nuova concezione (Next Generatior appunto) di parametri come spesa, recupero dell’investimento, redditività, ma soprattutto di versatilità di applicazione e ore effettive di disponibilità macchina. Macchine importanti per clienti importanti.
Con la serie Next Gen anche i miniescavatori di Caterpillar entrano in una nuova dimensione dove elettronica, motore e idraulica lavorano sinergicamente per assicurare alti livelli di produttività in ogni condizione d'uso
Caterpillar 303.5 Next Generation [ASSISTENZA DEL MARCHIO]: (CGT ovviamente!!): lasciamo parlare i numeri: 27 filiali, 28 officine autorizzate, 31 concessionarie, 21 centri idraulici, 1 deposito/magazzino centrale totalmente automatizzato. NOVANTATRE SOLUZIONI dovrebbero soddisfare anche i palati più esigenti. Numeri da capogiro che non trovano eguali in Italia, ma anche nella maggioranza dell’Europa!! Trovati qui l'elenco completo e la posizione di tutti i punti CGT in Italia [fonte sito CGT]

Caterpillar 303.5 Next Generation [LE NOSTRE CONCLUSIONI ]:  imbarazzante parlare di un MINI escavatore quando tutti i particolari, tutte le scelte sembrano essere MAXI. Il cambio di mentalità per sfruttare al 100% questo ottimo escavatore deve essere immediato. Non serve un grande escavatorista (sempre ben accetto!!!), ma un escavatorista grande nel curiosare menù e cercare soluzioni diverse, aprirsi la mente a nuove possibilità ed avere accesso ad un nuovo mondo dove non è solo il tonnellaggio a vincere ma anche il pensare, decidere ed ottenere (grandi prestazioni!).

Potrebbero interessarti anche

Con Denys Nv Italia sul metanodotto Mestre Trieste per vedere al lavoro gli escavatori Next Gen noleggiati da CGT

Importante consegna a Adriastrade: CGT ha fornito 18 mezzi Caterpillar tra macchine compatte e stradali