Home / News / La Cina colpisce le vendite di Komatsu

La Cina colpisce le vendite di Komatsu

La Cina colpisce le vendite di Komatsu

Secondo i risultati finanziari di Komatsu, le vendite di attrezzature per l'edilizia, le miniere e le utenze sono diminuite a 561.477 miliardi di yen (5,165 miliardi di dollari) rispetto agli stessi tre mesi del 2018, quando le vendite sono state di 646.606 yen (5,943 miliardi di dollari).

I profitti del settore delle costruzioni, delle miniere e dei servizi pubblici sono scesi del 22% a 68,6 miliardi di yen (631 milioni di dollari).

Uno dei motivi principali di questo calo delle vendite è la performance dell'azienda in Asia, in particolare in Cina.

Nei tre mesi chiusi al 30 giugno 2019, rispetto allo stesso periodo del 2018, le vendite in Asia sono diminuite del 27,5% da 86.004 a 62.383, con un calo delle vendite in Cina del 28,3%.

Komatsu ha accusato la crescente incertezza delle prospettive dell'economia domestica cinese e la prolungata guerra commerciale USA-Cina per la riduzione delle vendite.

Le vendite in Giappone sono rimaste stabili a circa 63.000, mentre la domanda è leggermente aumentata in Nord America del 2% a 143.434.

Le vendite in America Latina sono leggermente diminuite del 2,7%, mentre le vendite in Europa sono aumentate del 9,4% a 59.147 guidate dai mercati di Germania, Regno Unito e Francia, nonché dell'Europa orientale.

Il Medio Oriente ha visto un aumento delle vendite dell'1,9%, ma l'Africa è calata del 23,5%, qualcosa che Komatsu ha attribuito a una domanda lenta di attrezzature da miniera.

Correlati

Ospiti della Maugeri Macchine, distributore Komatsu per la Sicilia Orientale, abbiamo visitato un cantiere della I.C.E.M.A. srl

News correlate