Orgoglio abruzzese

Una città duramente provata dal terremoto, che ha saputo reagire e faticosamente (proprio in questi giorni ricorrono i 10 anni dal sisma) sta ricostruendo la propria normalità: parliamo de L’Aquila in Abruzzo.

Proprio per ricordare questo tragico anniversario, con un esempio di chi in Abruzzo ha saputo crescere e ricostruire, abbiamo intervistato, alla presentazione della Next Gen di Caterpillar, il titolare di General Tractor Italia (con sede proprio a L’Aquila), concessionario delle macchine compatte Caterpillar per l’Abruzzo, Luciano Ciancarellla.

Abbiamo aderito con entusiasmo all'iniziativa che CGT Edilizia ha organizzato a Parma per la presentazione dei mini Next Gen [Luciano Ciancarella]
Il coraggio e la determinazione degli abruzzesi emergono chiaramente nelle parole di Ciancarella che ha aderito alla manifestazione organizzata da CGT Edilizia a Parma per la presentazione dei miniescavatori Next Gen con convinzione, organizzando anche un pullman per portare una selezione di clienti alla manifestazione.

Conosciamo quindi insieme meglio la storia dell’azienda e le opinioni di Ciancarella sui nuovi miniescavatori Caterpillar Next Generation

Cuore di meccanico


“La mia attività ha inizio nel 1994, quando, uscendo da un’esperienza nell’allora dealer Caterpillar per il centro sud la MAIA, ho aperto un’officina autorizzata a Roma. L’azienda conosce un organico sviluppo che porta nel 2006 alla costruzione del primo stabilimento di 1.200 m2, con 8 dipendenti ed aree esterne per 2.000 m2. In quegli anni seguiamo in collaborazione con CLS la distribuzione di carrelli elevatori e trasportatori a marchio Hyster e quella dei generatori (in collaborazione con CGT)”.

“Nel 2010, con la volontà di diversificare la nostra proposta imprenditoriale, nasce General Tractor Italia, oggi concessionaria Caterpillar per l'Abruzzo delle macchine compatte. La crescita di fatturati e personale ci ha portato in breve tempo (nel 2016, ndr) alla costruzione del nostro secondo stabilimento di 1.000 m2, con 4000 m2 di aree espositive. Nello stesso tempo cresce anche il personale che oggi ha raggiunto le 24 unità”.

Investiamo con convinzione e continuità nel noleggio che riteniamo una carta fondamentale per una crescita equilibrata della nostra azienda [Luciano Ciancarella]

“Oltre alla vendita” - continua Ciancarella - “ci occupiamo anche da sempre di noleggio, con notevoli investimenti finanziari che hanno portato la nostra flotta a superare le 520 unità, 90 delle quali nel segmento dei mezzi compatti Caterpillar”.

“Sono convinto che la nostra crescita sia dovuta all’attenzione che dedichiamo ogni giorno ai nostri clienti, non solo in fase di vendita delle macchine, ma anche e soprattutto, per tutti i servizi di assistenza in cantiere, nonché per le conoscenze tecniche specifiche che ci consentono di essere al loro fianco anche come consulenti. Abbiamo otto furgoni officina e due camion per il recupero di mezzi non operativi”.

“Sono particolarmente orgoglioso dei risultati che abbiamo raggiunto con le macchine compatte di Caterpillar: siamo partiti da 0 nel 2010 e fino al 2018 abbiamo venduto sul territorio di nostra competenza 396 macchine, un risultato che, anche confrontandoci con il resto del mercato abruzzese, mi consente di poter affermare che nella nostra Regione una macchina ogni quattro è venduta o noleggiata dalla nostra struttura. Un risultato importante, frutto di un’applicazione quotidiana, di tanta abnegazione e di una prossimità vera con i nostri clienti e le loro esigenze”.

Macchine nate dall’ascolto del mercato


Ciancarella ne è sicuro: “Il fattore più importante che mi ha colpito nelle macchine Caterpillar Next Gen è il fatto che sono state progettate a partire dall’ascolto delle richieste dei clienti. I progettisti Caterpillar hanno saputo tenere in considerazione le problematiche di chi le macchine le usa e hanno distillato una serie di miniescavartori davvero innovativa”.

 
“Dal carro stretto e estensibile su tutti i modelli più compatti, alla cabina ribaltabile, fino al posto di guida in cui l’ergonomia la fa da padrona o al joystick di controllo della traslazione, ogni dettaglio è stato pensato e ingegnerizzato per il lavoro quotidiano in cantiere”.

“Aspetti fondamentali come la semplicità e l’economicità degli interventi di manutenzione, sono stati affrontati con perizia e hanno generato risposte innovative che, in molti casi, sono una novità assoluta nel segmento delle macchine compatte”.

Tutto ok

I nuovi miniescavatori hanno superato le nostre più rosee aspettative in fatto di sicurezza, produttività e bassi costi di manutenzione
“Non solo i tecnici ci hanno ascoltato - continua Ciancarella - ma oggi, dopo averle viste sul campo a Parma, posso dire che hanno superato le nostre più rosee aspettative. Con la serie Next Gen abbiamo a disposizione una gamma di macchine per le quali si fa fatica anche a pensare di avere problemi nella vendita”.

“Sono molto soddisfatto di aver approfittato appieno della presentazione di Parma, organizzando un pullman per i nostri clienti; in questo modo abbiamo fatto toccare con mano quello che Caterpillar può mettere a loro disposizione e abbiamo ricevuto un riscontro estremamente positivo sia dalle imprese che già comprano macchine da noi sia da quelle che acquistano dalla concorrenza (il 50% dei clienti che Ciancarella ha portato a Parma)”.

“All’Aquila il lavoro c’è, le macchine anche, ora non ci resta che vendere per incrementare ulteriormente le nostre quote e per consolidare il rapporto con i nostri clienti”.

Correlati

Intervista a Francesco Cerizzi, direttore commerciale e marketing CGT Edilizia

Il Gruppo Mazzei affonda radici storiche fondate su professionalità e alto livello qualitativo. E la sua collaborazione con CGT va proprio in questa direzione