Un’asta cucita su misura

Nel 2017 l’acquisizione di IronPlanet da parte del colosso delle aste Ritchie Bros. aveva fatto davvero rumore, sconvolgendo come uno tsunami il mondo della vendita dell’usato. Ritchie, già leader indiscussa delle aste fisiche senza prezzo di riserva, si era candidata a diventare attore di primo piano anche nel listing online e nelle aste online con riserva.

Il processo di integrazione è andato avanti con determinazione in questi due anni (come tutti sappiamo i software sono sempre un osso duro da far interagire) e i risultati hanno cominciato ad arrivare, soprattutto sotto forma di un portafoglio di servizi divenuto veramente esteso e articolato, capace di intercettare praticamente ogni esigenza di chi voglia vendere o comprare macchine usate.

Fabio Orlandi

Fabio Orlandi, Regional Sales Manager di Ritchie Bros.

Stefano Colombo

Stefano Colombo, Global Sourcing and Export Manager Iveco Orecchia
Una prova tangibile? Eccoci pronti. Il 30 ottobre, il gruppo Ritchie terrà un’asta su piattaforma IronPlanet riservata a un grande concessionario italiano di truck e macchine movimento terra: Iveco Orecchia. Nei piazzali della sede di Torino (che sorge nel bellissimo comprensorio dell’CNH Industrial Village) sono stati radunati quasi 100 mezzi, tutti offerti in asta con prezzo di riserva, secondo le sperimentate procedure di IronPlanet.

Si tratta della prima asta in assoluto di questo tipo realizzata in Italia, sulla scorta di alcune esperienze pilota europee e quindi l’attesa è davvero tanta. Ma come funzionerà l’asta e quali mezzi potrete acquistare? Ne abbiamo parlato con Fabio Orlandi, Regional Sales Manager del gruppo Ritchie Bros e con Stefano Colombo, Global Sourcing e Esport Manager di Iveco Orecchia, abbiamo invece parlato delle aspettative del gruppo di Moncalieri che quest'anno festeggia i 90 anni di attività.

Prima in Italia

Fabio Orlandi ha un’esperienza sul campo in fatto di aste di mezzi usati che pochi altri in Italia (o in Europa) possono vantare ed è per questo che lo abbiamo voluto intervistare, incuriositi dalla formula di asta online proposta dal gruppo Ritchie Bros a Iveco Orecchia: “E’ senza dubbio una novità assoluta per l’Italia - sottolinea Orlandi - sviluppata sulla base di alcune esperienze pilota europee e americane".

L'asta organizzata con Iveco Orecchia è una novità assoluta per l'Italia [Fabio Orlandi]


"Sviluppare un’asta con riserva online di questo tipo ha richiesto un notevole sforzo organizzativo di tutte le parti coinvolte, e il progetto non sarebbe stato realizzabile senza l’evoluzione delle nostre piattaforme tecnologiche che oggi possono supportare servizi fino a poco tempo fa impensabili”.

Continua Orlandi: “L’asta, come dicevo, si terrà il 30 ottobre online con offerte sulla piattaforma IronPlanet; ogni macchina avrà un prezzo di riserva, che abbiamo stabilito assieme a Iveco Orecchia”.

Tanti gli allestiti

Tanti anche gli allestimenti, qui un Eurocargo 80 EL 19 per raccolta rifiuti
“Sarà possibile visionare di persona quasi tutti gli autocarri nel corso di un evento che terremo presso la sede Iveco Orecchia di Torino in Strada delle Cascinette 424/110, sabato 26 ottobre 2019; stiamo parlando di oltre 100 mezzi che abbiamo verificato con i nostri esperti, tant’è vero che alcune delle macchine sono coperte da garanzia Ironclad che rassicura il compratore che la macchina è nelle effettive condizioni descritte dalla scheda”.

Una sinfonia a quattro mani

Come sottolinea Orlandi: “Come Gruppo Ritchie Bros. e in particolare come Ritchie Bros. Italia, siamo davvero molto soddisfatti della collaborazione con Iveco Orecchia nella realizzazione di un evento di questo tipo. Non solo l’azienda di Moncalieri ci ha dato fiducia, ma abbiamo costruito con loro un percorso condiviso per spiegare al meglio l’iniziativa ai nostri e ai loro clienti”.
Per Orlandi, l'asta organizzata dal Gruppo Ritchie Bros. per Iveco Orecchia su piattaforma Iron Planet è un esempio di innovazione per il settore
Continua Orlandi: “Si tratta di un risultato per nulla scontato che credo darà massima visibilità all’iniziativa. Non solo abbiamo condiviso una strategia di comunicazione per informare tutti i clienti di entrambi i gruppi, ma, appunto, il 26 ottobre terremo un porte aperte a Torino ( in Strada delle Cascinette 424/110) dove, come gruppo Ritchie Bros. saremo presenti in forze, per aiutare i clienti a capire e a partecipare all’asta del 30”.

Saremo accanto a Iveco Orecchia il 26 ottobre in occasione dell'Open Day di presentazione dell'asta [Fabio Orlandi]

“In quell’occasione chi volesse acquistare uno o più dei mezzi esposti potrà registrarsi direttamente per l’asta (se non ha già un profilo IronPlanet) e effettuare la propria offerta (la chiamiamo priority bid) con 5 giorni di anticipo".

"Torno a ripetere: Iveco Orecchia ha fatto un notevole sforzo organizzativo per radunare i veicoli che verranno proposti in asta in un unico luogo, proprio per consentire ai clienti che lo vorranno di vederli e valutarli dal vivo con comodità”.

Aggiunge Stefano Colombo, Global Sourcing and Export Manager Iveco Orecchia: “L’asta che stiamo preparando con il gruppo Ritchie Bros. fa sicuramente parte del nostro DNA rivolto all’innovazione. Con la piattaforma proprietaria di IronPlanet, infatti, siamo convinti non solo di dare un servizio moderno ed efficiente ai nostri clienti che già ci scelgono per acquistare e vendere usato, ma di poterci far conoscere da clienti nuovi, in tutta Europa e in altre aree del Mondo”.
 
“Siamo convinti che si tratti di un’importante opportunità e la migliore testimonianza del nostro impegno è il numero di mezzi che abbiamo coinvolto nell’iniziativa; più di 100 sono sul nostro piazzale della filiale di Torino e renderanno quest’asta, una prima assoluta per l’Italia, sicuramente un evento importante per chi voglia acquistare il nostro usato”.

Continua Colombo: “Abbiamo concordato con il gruppo Ritchie Bros., per le macchine che verranno acquistate il 30 ottobre online, dei prezzi di partenza particolarmente interessanti e siamo convinti che chi ci verrà a trovare nell’Open Day del 26 ottobre verificherà che tutti i mezzi usati sono di ottima qualità”.

Anche per tutti i mezzi in asta il 30 ottobre vale la filosofia aziendale di Iveco Orecchia che è abituata a garantire la qualità dei mezzi, anche usati, che propone al mercato [Stefano Colombo]

“Su questo aspetto, come Iveco Orecchia mettiamo in gioco direttamente la nostra qualità e serietà imprenditoriale, una garanzia per chi compra, anche con il meccanismo delle aste online, da noi”.

“Dal nostro punto di vista, poi, un’asta online dedicata ci consente di organizzare al meglio il nostro lavoro, concentrando su periodi relativamente brevi l’attività di vendita di un importante numero di veicoli”.

Conclude Colombo: “Questo ci permette di dedicare il tempo risparmiato ai nostri clienti e all’attività di ricerca e acquisto di mezzi usati sul mercato. Oggi, infatti, è questa la sfida più importante: avere usato di qualità da proporre, anche corredato da garanzie specifiche, a chi ha già dato fiducia a Iveco Orecchia e ha imparato nel tempo ad apprezzarne il livello di servizio”.

La carica dei 101 (+1)

Ma quali saranno le macchine effettivamente proposte che potrete trovare all’Open Day del 26 ottobre e poi acquistare all’asta del 30? Ecco qualche numero e un po’ di esempi interessanti. Ovviamente l’elenco completo è già presente sul sito IronPlanet a questo link.

Le macchine, tra truck, autocarri, e mezzi MMT, saranno 102, non solo dei marchi commercializzati da Iveco Orecchia (che vende macchine nuove dei marchi Iveco, Iveco Bus, Iveco Astra, Case Construction e Fiat Professional), ma anche di altri brand.

Iveco la fa da padrone

In asta numerosi trattori Iveco tra cui questo Stralis 500 E6 del 2015
La parte del leone spetta agli autocarri (sia sole motrici sia allestimenti); tra le motrici ricordiamo un Iveco Stralis 500 E6 del 2015 (con poco più di 400.000 km) con offerta iniziale di 26.000 euro, un Iveco Eurocargo 80 EL19 4x2 in allestimento per la raccolta rifiuti, sempre del 2015, proposto con offerta iniziale a 19.000 euro, oppure un altro Stralis 460 4x2 (sempre con 400.000 km e immatricolazione 2015) per il quale si comincerà a 25.000 euro.

Precisiamo che l’offerta iniziale NON è il prezzo di riserva, ma serve solo per “dare il la” all’asta e innescare il processo di offerta. Il prezzo di riserva (o prezzo base) resta nascosto, ma quando si inserisce un’Offerta Prioritaria, o in tempo reale si rilancia il giorno dell’asta, compare un messaggio che indica chiaramente se il prezzo base è stato soddisfatto e quindi la vendita è confermata.

In asta anche MMT

Diverse anche le MMT come questo skid New Holland L218 del 2011
Per chi avesse bisogno di mezzi più piccoli? Nessun problema, l’offerta è ampia anche in questo segmento: giusto per citare qualche esempio si va da un Iveco Daily 64C15 con cassone refrigerato del 2009 (offerta iniziale 6.000 euro) a un Mitsubishi Canter 7C18 4x2 del 2012 con sponde laterali apribili, fino a un Mercedes Benz Sprinter 313 del 2009 con refrigerazione.

Ispezionare prima di comprare

Sono oltre 100 le macchine in asta: truck, ma anche MMT
E se servissero mezzi per il cantiere e il movimento terra? Diverse le opportunità, in questo caso tutte (o quasi) verificate da IronPlanet e corredate con garanzia Ironclad. Ad esempio ci sarà un escavatore cingolato Fiat Hitachi EX235 del 2002 (si parte da 15.000 euro). Spazio anche per i mezzi compatti come l’interessante minipala gommata New Holland L218 del 2011 (il contaore segna 960) proposta a un prezzo di partenza di 8.000 euro.

E poi tanti piccoli

Spazio anche agli autocarri di molte marche e allestimenti
Insomma un’occasione ghiotta per gli esperti di usato, ma per chi volesse acquistare anche una sola macchina. Il consiglio? Se potete andate a visitare l’Open Day del 26 a Torino; sarà un’occasione per valutare le macchine, ma anche per conoscere meglio sia Iveco Orecchia sia il gruppo Ritchie Bros.

Correlati

Da tanti anni goWem partecipa ad ogni edizione di Ritchie Bros. di Caorso, la più grande casa d'aste specializzata in macchinari per il settore delle costruzioni

A Caorso del 5 ottobre una novità: per la prima volta sono stati battuti in asta dei mini escavatori del 2018, mai usati con garanzia!

News