Cifa a Bauma 2019: il meglio di due mondi

Fusioni, acquisizioni, cessioni, quando si parla di imprese italiane che diventano di proprietà di realtà estere, le reazioni sono sempre le stesse. Prevale il timore dello “spolpamento” del know how e della cannibalizzazione da parte dell’acquirente che, nell’immaginario collettivo, lascerà solo le ossa sul suolo italico.

La storia di Cifa, acquisita dai cinesi di Zoomlion, è un paradigma in questo senso; tutti spaventati dall’avvento degli imprenditori dell’impero del Drago, con preoccupazioni sulla tenuta della qualità dei prodotti e sul futuro stesso dell’azienda in Italia.

Ebbene niente di più sbagliato. I cinesi hanno investito costantemente (anche nei periodi più duri) in ricerca e sviluppo, consentendo a Cifa di immettere sul mercato europeo prodotti innovativi di alta qualità e adeguando progressivamente i prodotti cinesi alle normative del Vecchio Continente (a volte trasformandoli completamente).

La più lunga su sei assi

A Bauma 2019 arriva la nuovissima pompa autocarrata Cifa K67H Carbotech
Un percorso che continua, anzi si rafforza anche in occasione dell’edizione 2019 del Bauma di Monaco con alcune novità estremamente interessanti sotto il marchio Cifa e lo sviluppo di un portafoglio di prodotti in altre tipologie merceologiche sotto la ragione sociale Zoomlion Cifa Europa.

Vediamo insieme tutte le macchine che troverete a Bauma 2019 per poi entrare nel dettaglio delle novità.

Elenco completo delle macchine Cifa esposte a Bauma 2019

Prima al mondo: arriva la autobetonpompa ibrida MK28E


Cifa si mantiene fedele alla linea di ricerca e sviluppo che privilegia le tecnologie Green e dopo Enegya arriva ora la MK28E un vero e proprio salto in avanti nel segmento delle autobetonpompe.

Parliamo di una macchina con tecnologia ibrida plugin da 7 metri cubi (e con braccio da 28 metri) che può funzionare anche quando il motore del camion è spento. Questo grazie a un motore elettrico che fa funzionare la rotazione del tamburo, la stabilizzazione dell’autobetonpompa, l’azionamento del braccio e, ovviamente, il pompaggio del calcestruzzo.

Première mondiale

La Cifa MK28E è la prima autobetonpompa a tecnologia ibrida plugin al mondo
Il tutto senza sconti sulle prestazioni garantite una macchina tradizionale e con le ultime due sezioni del braccio in carbonio (ormai un elemento distintivo delle macchine in alto di gamma del produttore con sede a Senago). Silenziosissima, la MK28E può essere utilizzata in aree dove il rumore non è tollerato e in cantieri notturni, un vantaggio notevole sopratutto sui mercati maturi, dove le normative antinquinamento (da emissioni di scarico e sonore) stanno diventando sempre più restrittive.

alla carica!

Quattro le modalità di ricarica delle batterie per un uso davvero continuativo
Un aspetto “delicato” nelle macchine elettriche sono sempre state le batterie. Cifa per la sua MK28E propone diverse modalità di ricarica: direttamente dalla rete elettrica, con il caricabatterie plugin, dal motore diesel con l’ausilio di un generatore, da colonnina di ricarica esterna e, infine, con il sistema KERS che recupera l’energia nelle fasi di decelerazione del veicolo.

Sempre più in alto con il carbonio

Nella gamma di pompe autocarrate Cifa arrivano a Bauma 2019 altre due new entry: la Steeltech K63L e la Carbotech K67H con quattro sezioni del braccio in carbonio. La K67H, secondo modello in altezza nella gamma Cifa dopo la colossale K80H, ha anche un record assoluto: è la macchina più lunga montata su un camion a 6 assi attualmente disponibile sul mercato.

Record sui sei assi

La k67H è la pompa autocarrata più lunga al mondo in allestimento su sei assi
Interessante la geometria del braccio, un sette sezioni con cinematismo RRZ, buona combinazione di un braccio con ripiegamento a R ricciolo con una parte che invece si piega a Z.

Le quattro sezioni del braccio in carbonio consentono di alleggerire il peso, che rimane inferiore alle 60 tonnellate con tutti i vantaggi competitivi per gli acquirenti in fatto di mobilità e versatilità operativa.

Accanto alla grande K67H ci sarà, come accennavamo, un’altra pompa autocarrata di alta gamma, la K63L che, allestita su un camion sei assi, ha un peso inferiore alle 60 ton e un braccio a 6 sezioni con geometria di ripiegamento RZ.

E anche tanto altro


Accanto alle novità assolute ci saranno ovviamente numerose macchine in rappresentanza della gamma Cifa: le Carbotech K53H, K47H, la Steeltech K42L e la Classic K36C, tutte con una serie di implementazioni sui sistemi di controllo e gestione.

Impatto verso lo 0

L'autobetoniera Energya E9 diventa ancora più verde con il camion a gas
Sicuramente da non mancare l’autobetoniera ibrida Energya E9, allestita per la prima volta a Bauma 2019 su un camion alimentato a gas: l’obiettivo in questo caso è senza dubbio il “cantiere a emissioni 0” un concetto suggestivo che Cifa sta perseguendo con convinzione (e con successo) già da diversi anni.

Esposta anche la pompa autocarrata Classic K36C con braccio a 5 sezioni
Altra pompa autocarrata con due segmenti del braccio in carbonio la Carbotech K53H
Il Coguaro 4 di Cifa esposto a Bauma 2019 è una betoniera per lavori in sotterraneo
Anche il mondo underground avrà il suo corner nello stand, grazie alla presenza del Coguaro 4 con motorizzazione Stage 4 Final; parliamo di una betoniera da lavoro sotterraneo, che integra la gamma  di macchine per il settore underground progettate da Cifa.

Frutto della collaborazione fra Cifa e Eurocomec, l'impianto FiveTech 1500B produce 65 m3/h
Nel capitolo impianti di produzione calcestruzzo, non poteva mancare un esempio della sinergia tra Cifa e Euromecc: In a Bauma 2019 ci sarà, infatti, il  FiveTech 1500B con capacità di produzione di 65 m3/h, in rappresentanza della gamma mobile che si distingue per i tempi di installazione record e l’abbattimento dei costi non richiedendo opere di fondazione e murarie. 

Correlati

News