Home / News / A Ecomondo la green technology

A Ecomondo la green technology

A Ecomondo la green technology

Ecomondo si apre domattina con gli Stati Generali della Green Economy, curati dalla Fondazione Sviluppo Sostenibile e promossi dal Consiglio nazionale composto da 68 organizzazioni di imprese della green economy in Italia, in collaborazione con il MASE.

Saranno presenti oltre 30 delegazioni con circa 280 delegati in rappresentanza di associazioni industriali, enti governativi, cluster, camere di commercio, rappresentanti istituzionali provenienti da Nord Africa, Africa Subsahariana, America Latina, Europa ed Est Europa.

Mentre sono circa 230 gli eventi nelle quattro giornate di manifestazione, 75 dei quali dal taglio scientifico, economico, tecnico e di scenario con la regia del Comitato tecnico scientifico in collaborazione con i principali partner istituzionali e tecnici della manifestazione, assieme al board internazionale che conta esperti di Commissione europea, OCSE, FAO, UfM, EEA, ISWA.

Sei le macroaree tematiche di Ecomondo:
  • Waste as Resource,
  • Sites & Soil Restoration,
  • Circular & Regenerative Bio-economy,
  • Bio-Energy & Agroecology,
  • Water Cycle & Blue Economy,
  • Environmental Monitoring & Control.

Dalla valorizzazione dei rifiuti in risorse, alla rigenerazione dei suoli e degli ecosistemi agro-forestali e alimentari.
Dall’energia ottenuta dalle biomasse all’uso dei rifiuti come materie prime seconde. E ancora: l’intero ciclo idrico integrato e il monitoraggio ambientale, la tutela dei mari e degli ambienti acquei nella loro funzione essenziale per il sostentamento alimentare e le attività economiche dell’uomo: questa l’articolazione espositiva con cui IEG presenta al mercato le più innovative tecnologie per la competitività sostenibile.