Tutto bianco, con un punto di arancio

I cavatori sono una categoria orgogliosa; fieri del proprio lavoro in genere tendono a curare con attenzione i propri siti estrattivi, non solo per ottemperare alle tante normative che ne regolano l’attività, ma anche per la passione vera che tanto piace a noi di goWEM!

Questa la media, poi ci sono le eccellenze. E di una di queste vi vogliamo parlare, complice l’invito che ci ha fatto il concessionario Doosan di Bergamo, Brescia, Lecco, Como e Sondrio, la Rami srl di Pietro Assolari & C., di andare a vedere al lavoro una pala gommata DL420-5 appena consegnata.

Tuttofare in cava

La pala gommata Doosan DL420-5 ha un peso operativo di 22.930 kg
Siamo quindi stati a Zandobbio, nella Cava F.lli Bianchi che prende nome dai tre titolari, un piccolo miracolo di ordine e efficienza, frutto di una passione sconfinata per il lavoro, da cui si estrae dolomite bianca di origine sedimentaria.

Abbiamo intervistato Ruggerto Bianchi, titolare con i fratelli Silvano e Alfredo della cava, per sapere quali riscontri ha dalle prime ore di lavoro della nuova pala gommata e abbiamo approfittato, per parlare con lui dell’attività che gestisce.

Con l’estrazione nel cuore


Esordisce così Ruggero Bianchi: "Per noi il lavoro è stato una costante per tutta la nostra vita e ancora oggi è spinto da una forte passione, senza la quale sarebbe davvero stato molto difficile poter superare le difficoltà che la recente crisi ci ha sottoposto. Ovviamente questo lavoro ci ha dato anche moltissimo negli anni (l'azienda è attiva dal 1972), è stato fonte di divertimento e, com’è giusto, ci ha consentito di “portare a casa il pane” per noi e per le nostre famiglie".

Una cava davvero meravigliosa e tenuta perfettamente quella di Zandobbio della Bianchi F.lli srl
Continua Bianchi: "Questo 2018 che si è appena chiuso è stato il primo anno in cui, dopo un lungo periodo di difficoltà, abbiamo ricominciato a consegnare materiale con continuità, tanto che, proprio quest’anno, abbiamo raggiunto uno dei risultati migliori della nostra storia".

"Anche il 2019 è iniziato con buone prospettive, tanto che abbiamo dovuto chiedere a Rami srl, il concessionario che ci ha venduto la Doosan DL420-5 di eseguire i tagliandi al sabato, dato che la pala non aveva un momento libero durante la settimana".

Il cambio ZF con Lock-up consente alla DL420-5 notevoli efficienze in fase di spostamento e tutta la trazione necessaria in salita a pieno carico
Il carico di ribaltamento statico della pala gommata Doosan DL420-5, a macchina sterzata a 40° è di 16.250 kg, a macchina dritta arriva a 18.400 kg.
"Sono anche convinto che ci sia un unico modo di svolgere il lavoro di cavatore: serietà e impegno sono due parole importantissime nel nostro operare di ogni giorno e la cava deve rispecchiare appieno questi due concetti".

La Doosan DL420-5 al lavoro per la Bianchi F.lli srl


La DL420-5 lavora al carico delle tramogge e a quello dei camion dei clienti
"Per questo abbiamo un’attenzione davvero elevata, oserei dire maniacale, per la coltivazione e la cura del sito e dell’impianto. Tutto deve essere in ordine, ben organizzato e efficiente, da noi non ci sono mai stati spazi per l’approssimazione, come spero i clienti possano verificare ogni giorno quando vengono a caricare i camion con il materiale estratto".

"Anche per le macchine operatrici vale lo stesso concetto; vogliamo che siano sempre nel pieno dell’efficienza, sicure e ben tenute. Certo siamo abituati a sfruttarle fino allo stremo, come ogni buon imprenditore deve fare, ma non risparmiamo quando dobbiamo sostituirle".

Un tassello fondamentale nella riorganizzazione aziendale


Le prime impressioni sulla pala sono più che positive, come conferma Bianchi: "La Doosan DL420-5 che abbiamo appena acquistato rientra a pieno titolo in questa filosofia; dovevamo sostituire un’altra pala ormai non più in linea con le nuove tecnologie e, dopo un’analisi di quello che il mercato offriva, abbiamo scelto la macchina che ci proponeva Rami srl (concessionario di zona di Doosan, ndr); ci hanno convinto l’ottimo rapporto qualità/prezzo.

"Inoltre, prima dell’acquisto, avevamo analizzato con attenzione la nostra gestione della cava e avevamo deciso di effettuare dei cambiamenti, sostituendo il carico e trasporto che prima facevamo con un’accoppiata escavatore-camion con la sola pala che raccoglie il materiale estratto e lo porta sia alle bocche di alimentazione dell’impianto sia, una volta lavorato, lo carica sui camion dei clienti".

La pala gommata Doosan DL420-5 viene impiegata al carico delle tramogge (sostituisce l'accoppiata escavatore-camion)
"In questo modo abbiamo aumentato la nostra efficienza: al posto di due macchine ne usiamo una (risparmi sui costi di manutenzione e carburante) e abbiamo bisogno di un operatore in meno alle operazioni di carico".

Prosegue Bianchi: "La pala gommata, come dicevamo, si muove molto in cava e per questo abbiamo apprezzato in particolar modo il fatto che la DL420-5 disperde pochissimo materiale durante gli spostamenti; questo significa per noi meno tempo perso nella pulizia di piazzali, nelle aree asfaltate e aree interne e più efficienza nel carico dei camion".

"Infine: la benna che abbiamo scelto è più larga della carreggiata della DL420-5: sembra un elemento poco significativo, invece è fondamentale. Con questo semplice espediente geometrico, roviniamo e danneggiamo molto meno gli pneumatici (anche grazie ai differenziali autobloccanti che limitano lo slittamento e l’usura delle gomme), con risparmi che lungo tutto l’anno, sono sicuramente importanti".

"Io ammiro il prodotto coreano, secondo me le macchine le sanno fare davvero e abbiamo potuto verificare in cava, nel lavoro tutti i giorni, che la mia sensazione era corretta".

I fratelli Ruggero e Silvano Bianchi, titolari con il terzo fratello Alfredo della Cava F.lli Bianchi
"Altro valore importante: la presenza di un concessionario affidabile, pronto ad intervenire tempestivamente in caso di problemi e a venirci incontro per le manutenzioni. Conosciamo e apprezziamo la Rami srl da molti anni e abbiamo acquistato la pala con un contratto di estensione di garanzia e manutenzione programmata proprio per non avere problemi di nessun tipo in questo senso".

"Anche la dimensione aziendale è importante: in Rami abbiamo un interlocutore diretto, senza troppa burocrazia, che capisce il nostro modo di lavorare e cerca, ovviamente nei limiti del possibile, di venirci incontro e di risolvere eventuali problemi con il dialogo".

"Parlare con persone e non con funzionari. Per noi questo - conclude Bianchi - è ancora un valore".

LA DL420-5, cuore Scania e muscoli ZF


La DL420-5 scelta dalla Bianchi F.lli srl è la pala gommata che si colloca esattamente nel mezzo della gamma Doosan; spinta da un motore Scania, ha un peso operativo di 22.930 kg e un carico di ribaltamento statico, a macchina sterzata a 40° di 16.250 kg.

Oltre che per il carico delle tramogge, la Doosan DL420-5 carica il materiale acquistato dai clienti (altezza di scarico della pala: 2.945 mm)
Come dicevamo, il motore è uno Scania (Stage IV senza filtro antiparticolato), precisamente un sei cilindri da 12,7 litri che eroga una potenza lorda di 257 kW a 1.800 giri al minuto con una coppia massima disponibile, sviluppata a 1.300 giri, di 1.600 Nm. Potenza e coppia robuste sono ottenute a bassi règimi del motore, garantendo quindi anche un consumo di carburante contenuto, pur con tutta la potenza necessaria per il carico e la movimentazione pesante.

La potenza erogata dal motore è ben trasferita lungo la catena cinematica da un cambio ZF a cui si abbina un convertitore di coppia con Lock-Up, particolarmente apprezzabile negli spostamenti in salita. La velocità massima arriva ai 37 km/orari.

La pala gommata Doosan DL420-5 monta un motore Scania da 12,7 litri che eroga 257 kW a 1.800 giri al minuto
L’impianto idraulico è a centro chiuso load sensing, gestito da due pompe a pistoni assiali a cilindrata variabile, con una portata massima di 266 litri al minuto e una pressione massima di 31,5 Mpa.

Utilissime le funzioni automatizzate di ritorno della benna  in posizione di scavo e di arresto del braccio di  sollevamento ad altezza prefissata e la regolazione manuale in posizione bassa tramite selettore sono di serie. Tutto tempo (e soldi) risparmiato: si semplifica il lavoro dell’operatore e si migliora il tempo sul ciclo.

Altrettanto apprezzabile il sistema di stabilizzazione del carico LIS (che sta per Load Isolation System, Sistema di Isolamento del Carico) che consente di non disperdere materiale, in questo anche aiutato dagli angoli della benna, ben studiati, soprattutto ottimizzati per  le posizioni di traslazione e al suolo. La cinematica con profilo a Z garantisce una forza di strappo di 21.000 daN.

Correlati

La guida del dumper articolato Doosan DA30 è all'insegna della massima sicurezza. Grazie a soluzioni che rendono semplici manovre che per altri potrebbero essere difficili.

Tutto nacque nella Norvegia degli anni '60 dall'intuizione del brillante ingegnere Birger Hatlebakk. Una storia di vette tecnologiche con alti e bassi finanziari. Fino all'arrivo di Doosan.

Una lunga e gloriosa storia, quella dei dumper articolati Doosan, in cui la tradizione ingegneristica Moxy continua e si evolve in modo positivo. Lo abbiamo visto in modo approfondito con il DA30

D’obbligo anche per l’edizione 2018, è stata la visita di goWEM! a Ecomondo: tra gli altri protagonisti abbiamo incontrato anche Gabriele Silvagni di DMO

Sette escavatori Doosan nella Cava Palissandro: sei DX380LC-5 Narrow Track e un DX490LC-5. Il loro compito? Cavare blocchi di marmo e rimuovere gli strati di copertura del prezioso materiale

News