Doosan DX300LC-7: Doosan si migliora (decisamente)

Repubblica Ceca, la magnifica Praga, Cava di Belice, Doosan Infracore. Questi 4 semplici ingredienti rendono una normale ricetta un succulento piatto di successo in tutta Europa.

In maniera più aggressiva rispetto ad altri costruttori, Doosan è convinta che i clienti debbano testare i nuovi modelli prima dell’acquisto e l’impegno di questi anni nei Quarry Days viene premiato ovunque perché ti avvicina molto al marchio e ti lascia la sensazione di essere entrato a far parte della famiglia.

Una giornata intensa quella passata fra circa 30 macchine che incessantemente lavoravano per colmare la bramosia dei tanti accorsi per guardare, toccare, provare, conoscere le tante novità di quest’anno.

Un ospitality di primo livello che, una volta registrato e vestito per l’occasione, ti rifocillava con prelibatezze di tutti i gusti rendendoti sicuramente sereno e rilassato per partire con un tour tra le macchine denso di notizie e sempre ben scortato da personale altamente preparato alle innumerevoli domande poste ...
Bene l'ospitality per consentire ai clienti di ritemprarsi fra una prova e l'altra
Davvero ampia la cava, in modo da effettuare prove reali e non condizionate
Le principali novità riguardano i nuovi motori Stage V adottati su macchine importanti come l’escavatore da 30 tons DX300LC-7, i dumper articolati DA30-7 e DA45-7, gli escavatori di media classe DX62R-3, DX63-3, DX85R-3 ed infine i piccoli DX27z ed il totalmente giro sagoma ZTS DX35z.


Assolutamente da non perdere il movimentatore Material Handler gommato da 25 tons DX250WMH-5 dotato di un granitico cuore a 6 cilindri con specifiche Stage IV ottenute senza filtro anti particolato DPF, ma solo attraverso i trattamenti di ricircolo gas di scarico EGR e riduzione catalitica selettiva SCR.
Tanti gli escavatori cingolati con le nuove motorizzazioni Stage V presentati da Doosan nel corso dei Quarry Days 2019
Moltissime le altre macchine presenti, praticamente tutta la gamma escavatori fino al DX380, pale gommate fino alla DL580, dumper, midi pale, allestimenti particolari e le novità per quanto riguarda la Doosan Smart Solution: l’apprezzata app DoosanConnect (sia Android che Ios/Apple) per il controllo e la gestione in remoto delle flotte ed i Kit di comando con predisposizione per Leica, Trimble e Xsite per escavatori sia gommati che cingolati da 14 a 30 tonnellate.

Doosan DX300LC-7, vita da star

La star della giornata è stata, meritatamente, quest’escavatore da 30,3  tonnellate, rinnovato in molte parti pur conservando tutte le caratteristiche positive già riscontrate nelle precedenti versioni.
Il Doosan DX300LC-7 per peso operativo (30,3 ton) è sicuramente l'escavatore più interessante per il mercato italiano, tra quelli presentati da Doosan al Quarry Days 2019
Il primo impatto è di una macchina molto ben confezionata con accorgimenti di qualità superiori come i veramente ampi corrimano, un ottimo antiscivolo su tutte le parti calpestabili e delle utilissime protezioni nella parte inferiore del telaio che evitano colpi nelle parti normalmente più esposte.
Sul DX300LC-7 sono ampi e ben posizionati i corrimano per la salita sulla torretta
Il grip sulle piastre di camminamento è assicurato dalla onnipresente goffratura delle pedane
La torretta del Doosan DX300LC-7 è piuttosto compatta e ben organizzata
La protezione della parte inferiore del telaio della torretta è ampia e robusta

Davvero tanto comfort in cabina

Il comfort dell’operatore, che è ormai una voce sinonimo anche di produttività, devo dire che ha raggiunto livelli decisamente alti: vibrazioni praticamente assenti grazie al sistema isolante denominato cabSUS; vetrature ampie e mai di ostacolo ad una perfetta visibilità anche sul famigerato lato destro, climatizzazione ottima con pressurizzazione della cabina.

Il sedile, riscaldato, è totalmente regolabile separatamente dalle console dei comandi, il pianale è ampio anche per scarpe grandi ed i pedali ben posizionati. Per completare una cabina realmente molto ospitale troviamo un display 8” touch screen con grafiche molto intuitive e ben visibili in ogni condizione di luminosità con anche la possibilità di connettere con il Bluetooth il proprio telefono per ascoltare la musica o altro.
A sinistra una visuale del monitor da 8" con tutti i parametri operativi a destra la vista superiore assicurata dalle telecamere a 360°
Ciliegina sulla torta è il secondo display che riporta le immagini a 360° delle telecamere montate. Si può selezionare la vista preferita o una combinazione più completa per lavorare o muoversi in totale sicurezza.
Ancora visuali dal monitor da 8" del Doosan DX300LC-7: a sinistra la vista posteriore, a destra un'interessante vista combinata dall'alto e dal lato destro

I comandi: intuitività al potere

Le due console laterali al sedile ospitano due modernissimi Joystick dal disegno esclusivo con slitte progressive di cui puoi scegliere l’orientamento orizzontale o verticale. La pedaliera è ben posizionata ed intuitiva.
Buone le geometrie e le disposizioni della pedaliera (a sinistra), così come molto apprezzabile la manopola jog/shuttle sul lato destro (a destra nell'immagine)
Nella dashboard sul lato destro c’è una comodissima manopola jog/shuttle che permette in pochi secondi di accedere e modificare tutte le opzioni visibili a monitor e i tasti principali piuttosto che il controllo del condizionamento della cabina. Ottime ed ampie le regolazioni del sedile pneumatico riscaldato e dei braccioli che ti permettono un comfort di livello superiore.

Motore e tanta elettronica (utile)

Cuore pulsante per quanto riguarda la funzionalità, produttività, economicità e rispetto per l’ambiente di una macchina movimento terra è il suo motore Diesel.
Quest’unità adotta il collaudato Doosan DLo8V a 6 cilindri, 202 kW (275 cv), cilindrata di ben 7.640 cc, turbocompressore a geometria variabile e grazie a DOC (catalizzatore), SCR (riduzione catalitica) e DPF (Filtro anti particolato) rientra tranquillamente nella normativa Stage V e garantisce risparmi di carburante fino al 6 % rispetto alla precedente versione.
Il Doosan DX300LC-7 monta un motore Doosan Stage V
Lo stage V è raggiunto con sistemi DOC, SCR e DPF
Comodamente seduti ad ascoltare le ns playlist o stazioni radio in cabina e con la giusta temperatura d’ambiente possiamo, tra le tante funzioni, scegliere quale delle 4 modalità della potenza a disposizione utilizzare (power +, power, standard, economy) e quale delle 4 priorità dare ai comandi (2 vie, 4 vie, scavo, sollevamento).
Ben dimensionate e efficienti le ventole al servizio del pacco di raffreddamento
Anche la disposizione dei radiatori e lo spazio nel vano che li ospita sono ben progettate

Con un semplice tocco abbassiamo i giri al minimo (in automatico dopo 4 sec) ed anche l’accensione/spegnimento è regolato da un tasto! 

Efficienza semplice per l'idraulica

Pulizia nel montaggio, semplicità di manutenzione ma concretezza nell’idraulica Doosan! I comandi risultano morbidi e precisi, la risposta sempre veloce e con una buona progressività nei cambi repentini di comando. Il sistema SPC rende la macchina molto costante nel rendimento e permette i lavori “di fino” così come gli strappi, regolando molto bene e molto rapidamente il regime motore e la coppia della pompa.
Il sistema e-EPOS (Electronic Power Optimising System) ottimizza l'efficienza dell'impianto idraulico basato su due pompe da 248 l/min

Fluidità idraulica

Molto ben delineate le linee idrauliche del Doosan DX300LC-7

Piedi in scarpe robuste

Un generoso sottocarro con telaio ad X, figlio di una progettazione 3D e metodo dell’analisi ad elementi finiti FEA, sono il supporto giusto per una macchina pronta a lavorare duramente senza accusare la benchè minima incertezza! Sono visibili ampie saldature, rinforzi in punti chiave ed in generale un’attenzione al particolare che dimostrano la grande volontà di creare un prodotto valido sotto tutti gli aspetti.
Le ruote motrici sono realizzate con getto in acciaio per una elevata durabilità
Nel dettaglio si percepisce l'importanza dell'elemento di irrobustimento
Sono disponibili diverse tipologie di protezione catenaria fino a quella totale per usi estremi e le classiche doppie o triple costolatura dei pattini con larghezze fino a 850 mm. Con i classici pattini da 600 mm la larghezza carro è di 3200 mm.
Molte le tipologie di catenaria disponibili per il Doosan DX300LC-7, comprese quelle per applicazioni heavy duty
Bracci e benne
In questo DX300LC-7 il lavoro “sporco” è affidato ad un bel braccio monoblocco da 6245 mm che si accoppia con 4 penetratori con lunghezze operative dai 2500 mm a 3750 mm (ovviamente disponibile anche il braccio triplice da 3250+3050 mm). La razionalizzazione nel passaggio dei tubi idraulici ed accessori rendono il design molto pulito e gradevole.
Il braccio monoblocco è robusto e con interessante geometria
Il dimensionamento dei cilindri garantisce forze ISO di prim'ordine
La progettazione accurata e gli intensivi test sotto carico hanno portato ad ottimizzare lo spessore lamiere e creare diversi rinforzi interni atti a garantire una lunga affidabilità ed un corretto bilanciamento dei pesi. Di pari passo tutte le articolazioni hanno adottato delle boccole di metallo ad elevata lubrificazione ed in particolare quelle della benna, le più sollecitate, sono ottimizzate come profilo e trattate con un rivestimento superficiale autolubrificante.
Nel complesso il braccio del DX300LC-7 è davvero ben progettato: rinforzi dove servono, linee idrauliche razionali e protette, perni e boccole molto resistenti
In termini di scavo si raggiungono agevolmente i 7305 mm di profondità di scavo accoppiati con i 10725 mm di sbraccio e 10325 mm di altezza raggiunta. Le forze ISO dichiarate alla benna (18,9 t) e al bilanciere (13,2 t) sono al top della categoria.
La geometria di scavo abbina ottime forze di strappo e penetrazione a un diagramma di lavoro di prima categoria
Le benne, croce e delizia degli operatori, vanno scelte con criteri importanti in quanto determinano in maniera sostanziale la produttività, le usure ed in generale la funzionalità di una macchina. Le benne disponibili variano la loro cubatura da 0,80 metri cubi a 1,75 metri cubi con larghezze che variano da 960 mm a 1900 mmm circa secondo allestimento di rinforzi vari disponibili nei punti critici di maggior usura.
Ovviamente per il Doosan DX300LC-7 è disponibile una gamma completa di benne, comprese quelle per gli usi speciali

L'opinione di goWEM!

Gli investimenti economici dei costruttori oggi sono spessissimo guidati dal doversi adeguare alle restrittive leggi sulle emissioni dei motori a combustione. Beh, in buona sostanza, Doosan, oltre ad essere molto avanzata in termini di emissioni, ha realmente e concretamente studiato una macchina che rende la vita dell’operatore decisamente e qualitativamente migliore. Si respira aria di casa in cabina, tutto a portata di mano, intuitivo, comodo.
Rispetto per l'ambiente, comfort operatore, produttività oraria, il Doosan DX300LC-7 ci è piaciuto molto
La sicurezza determinata dalle telecamere a 360° e dai sensori per il rilevamento ostacoli ad ultrasuoni sono invidiabili e soprattutto facilmente utilizzabili da chiunque. E’ disponibile anche, forse non indispensabile ma utile si, un compressore aria montato nella zona dei radiatori/servizi che permettere di mantenere la pulizia interna della cabina a livelli ottimali senza perdite di tempo!!!

In termini operativi un breve test non può fare luce su tutto quanto è promesso nei dati tecnici, ma sicuramente le premesse perché questa macchina possa dare dei risultati eccellenti sotto tutti i punti di vista ci sono tutte e sono ben evidenti!!!

Correlati

La guida del dumper articolato Doosan DA30 è all'insegna della massima sicurezza. Grazie a soluzioni che rendono semplici manovre che per altri potrebbero essere difficili.

News