Caterpillar 977K: l’Esorcista

Ci sono film iconici, passati alla storia come i migliori del loro genere, oltreché precursori di una lunga serie di altre pellicole che ad essi si ispirano. E se poi quei film sono basati su libri altrettanto “mitici” allora il cerchio si chiude veramente.

Uno di questi film cult è senza dubbio “Christine, la macchina infernale” di John Carpenter, basato su un libro del maestro indiscusso dell’orrore Stephen King.

La storia è semplice e per questo stupenda: una Playmouth Fury del 1957 prende vita propria e comincia a disseminare morte e distruzione contro chiunque infastidisca il suo proprietario, Arnie Cunningham (l’imbranato di turno).

Star positiva della pellicola la pala cingolata Caterpillar 977K
Anche se non ci si può non innamorare della bellissima Playmouth Fury
Il problema è che poi la macchina si fa, come dire, prendere la mano, e semina morte ovunque passi, semplicemente inarrestabile, dato che si autoripara da ogni danno.

E qui viene da dire “e tu chi chiamerai’? per citare un altro film di culto su fantasmi e possessioni.

Dove non arrivano fucilate, esplosioni di distributori e incidenti catastrofici, riesce, indovinate cosa?

Una macchina movimento terra, precisamente una pala cingolata Caterpillar 977K, che trita di fatto la simpatica macchina indemoniata.

Posizionamento e valore di brand


Di fatto si tratta di uno dei primi “posizionamenti di prodotto” che riguardano il nostro settore; siamo nel 1983 e da lì in poi sarà tutto un fiorire di macchine movimento terra nei film di ogni tipo e categoria, da 007 a Alien, passando per Trasformer e chi più ne ha più ne metta.

Il colpo di genio è poi quello di utilizzare una macchina per distruggere un’altra macchina e in questo Caterpillar ci guadagna doppiamente: da una parte da una enorme visibilità al marchio (che dura ancora quasi quarant’anni dopo), dall’altra lega il brand a valori estremamente positivi: la potenza e robustezza diventano quasi un fattore salvifico del tipo angeli contro demoni.

Trito misto di Christine


Ci vuole davvero tutta la potenza della pala cingolata Caterpillar 977K per distruggere Christine (ma è davvero così?)

E poi, lasciatecelo dire, il fascino di vedere, nella semplicità della scena che vi riportiamo per intero, un Caterpillar fare a pezzettini la Playmouth indistruttibile, è stato poche volte superato fino ad oggi.

Ed è anche per questo che vi riportiamo una chicca: su EBay si può comprare il modellino completo (con tanto di fari che si accendono) sia della Playmouth semidistrutta sia della 977K, davvero un pezzo da non perdere anche se costa più di 400 euro…

Il modellino della Caterpillar 977K assieme a quello di Christine, la macchina infernale
Ancora le due star del film; la pala cingolata 977K e la Playmouth Fury

La star positiva


Nel film, la star “non umana" positiva, è senza dubbio la pala gommata 977K, ma quale è, in breve la sua “autobiografia”?

Se Christine nasce nel 1957, la 977K vede la luce solo nel 1966, negli stabilimenti Caterpillar degli USA (anche se in Giappone i primi modelli vengono prodotti nel 1967 e in Europa un anno ancora dopo nel 1968).

Per distruggerla, la 977K ce ne mette di tempo, anche se il finale del film riserverà ancora una bella sorpresa...
La 977K aggiorna i modelli precedenti di Cat in questa gamma: il primo 977 in assoluto, una serie D, è stato infatti prodotto da Caterpillar nel 1955 (quindi Christine è in sostanza una compagna di scuola della nonna della 977K), sviluppando un progetto della Trackson Company (appena acquistata da Cat). Il nuovo 977 sostituisce un modello proprietario di Cat, il N.6 Shovel.

Prima di arrivare alla nostra eroina, si passa per il 977E del 1958, seguito dalla versione H che entra in produzione nel 1960.

La 977K che si vede nel film ha la cabina completa, ma la versione più diffusa in quegli anni era quella con solo tettuccio e ovviamente doppio leverismo di guida. La 977K era spinta da un motore Caterpillar da 177 cavalli e pesava 17,5 tonnellate.

Un bel bestione, per l’epoca e poi ci voleva tutto il peso per stritolare per bene la malefica Christine ed entrare nella storia del cinema!

Correlati

Intervista a Lino Tedeschi, Presidente e Amministratore delegato CGT

La nuova pala gommata Caterpillar 986K in versione block handler presentata a Colonnata

La Caterpillar 966M XE utilizza una trasmissione a variazione continua che cambia il modo di vedere (e usare) le pale gommate

Efficienza e tecnologie di alto profilo: sono le protagoniste dell’evento che CGT, Ma-Estro, Sandvik e Simem hanno organizzato nelle Cave di Pilcante

Il Gruppo Mazzei ha da sempre uno sguardo aperto sul futuro. Con l'innovazione che definisce chiaramente la strada da seguire

Una grande sicurezza attiva. Ecco quello che trasmette la Caterpillar 966M XE. E l'attenzione va tutta sulle cose necessarie

News