Home / News / Salini Impregilo riottiene il contratto per l'autostrada in Romania

Salini Impregilo riottiene il contratto per l'autostrada in Romania

Salini Impregilo riottiene il contratto per l'autostrada in Romania

L'International Arbitrage Court di Parigi (ICC) ha assegnato un risarcimento di 50 milioni di euro alla società italiana Salini Impregilo per un contratto di costruzione di autostrade illegalmente risolto dallo stato rumeno. Il Lugoj-Deva è un tratto dell'autostrada Sibiu-Nadlac, che dovrebbe essere successivamente collegato all'autostrada Bucarest-Pitesti.

La Corte ha inoltre stabilito che il contratto per la costruzione dell'autostrada Lugoj-Deva, annullato nel 2017, rimane in vigore. Il ministro dei trasporti Lucian Bode ha affermato che il governo contesterà la decisione, incolpando la compagnia stradale pubblica CNAIR per aver rifiutato di presentarsi e difendere l'interesse della Romania in tribunale durante la causa a Parigi.

Firmato nel 2013 da CNAIR e Salini, il contratto inizialmente era stimato a 350 milioni di euro, provenienti principalmente da fondi dell'UE.

Una decisione emessa dalle autorità ambientali rumene dopo la firma dell'accordo implicava ulteriori lavori che aumentavano significativamente i costi di costruzione a causa di tunnel per la protezione dell'habitat naturale degli orsi bruni.

Nel 2017, la società stradale pubblica rumena CNAIR ha invocato l'aumento del valore dei lavori e ha parzialmente risolto il contratto con Salini, escludendo dal contratto il segmento di 9 km, per il quale i costi sono aumentati in modo significativo.

Nel 2019, CNAIR ha lanciato una gara pubblica per il segmento di 9 km. Il mancato completamento dell'intera autostrada Lugoj-Deva entro il 2023 comporterà la perdita del finanziamento da parte dell'Unione Europea per il progetto.