Il dozer che non si ferma mai

La nostra visita alla sede di >>Iembo Michele Srl<< insieme all’AD di >>Cimertex Italia<<, [Enrico Oggionni], e all’agente di zona per Parma e territorio, [Massimo Bocelli] [qui l'intervista completa ai titolari della Iembo Michele] è proseguita con un sopralluogo sul vicino cantiere della nuova tangenziale di Noceto (Pr), dove sono al lavoro tutti i nuovi mezzi >>Komatsu<< acquisiti dall’impresa tranne la pala WA80M-8, impegnata altrove.

Enrico Oggionni

Enrico Oggionni, Amministratore Delegato di Cimertex Italia

La nuova tangenziale di Noceto

Il cantiere della nuova tangenziale di Noceto, situato a brevissima distanza dalla sede di Iembo, è un’opera molto attesa per i benefici sulla viabilità locale e il primo lavoro eseguito dall’azienda sul proprio territorio

Profeti in patria: una nuova bretella per il traffico pesante locale

“Il cantiere della tangenziale è iniziato nell’aprile di quest’anno” racconta [Carmine Iembo].
Abbiamo davanti ancora un paio d’anni di lavoro, perché la conclusione è prevista per la metà del 2024".

Carmine Iembo

Carmine Iembo, Rappresentante legale di Iembo Michele Srl
"Si tratta di un’opera molto sentita a livello locale, non solo da parte del sindaco di Noceto che ci chiede periodicamente aggiornamenti, ma anche da parte della cittadinanza: il traffico locale nel centro cittadino è attualmente molto penalizzato dal passaggio di mezzi pesanti, e la tangenziale nasce appunto per risolvere questo problema, spostandone il flusso su un asse esterno".

"Per noi è doppiamente significativo esserci aggiudicati questo appalto, perché è un’occasione per dare un contributo al nostro territorio: parliamo di un’infrastruttura che nel punto più vicino passerà addirittura a 30 m dalla nostra sede”.

[Giuseppe Iembo]
, Responsabile operativo di Iembo Michele Srl, ci ha spiegato lo stato di avanzamento dei lavori, che prevedono la realizzazione dell’intero pacchetto pavimentazione della nuova infrastruttura, previa stabilizzazione a calce del fondo: “Il tratto interessato dal cantiere ha una lunghezza complessiva di circa 7 km e connette due estremi del centro abitato, arrivando direttamente in A15, al casello di Parma-Ovest”.

Giuseppe Iembo

Giuseppe Iembo, Responsabile operativo di Iembo Michele Srl
Dopo le operazioni di livellazione interamente svolte senza stazioni a terra, che finora hanno interessato all’incirca i primi 2 km del tracciato, viene posato un geotessile sopra lo strato anti-capillare in terre naturali. E appunto in questa fase del cantiere abbiamo visto in azione il primo dei due dozer Komatsu D61 forniti da Cimertex Italia.

“La macchina ha poco meno di un anno” ha commentato Giuseppe Iembo “e la stiamo impiegando in questo cantiere della tangenziale di Noceto da circa tre mesi. Nel complesso, ha già lavorato oltre 1.300 ore”.
Giuseppe Iembo alla postazione del dozer, equipaggiato con sistema 3D Topcon
goWEM!: Con che accessori utilizzate il dozer Komatsu D61 attivo su questo cantiere?

[Giuseppe Iembo
: “Solo con la lama PAT: noi non usiamo mai ripper o altre attrezzature, e infatti non abbiamo richiesto altri accessori particolari: l’allestimento della macchina è quello di serie”.

La scelta di passare al Komatsu D61 è maturata dopo le oltre 15.000 ore di lavoro del suo predecessore di taglia più piccola: un D51
Anche la trasportabilità è un fattore importante: “Coi bracci di spinta in sagoma, riusciamo a caricarla senza alcun problema: la lama si piega in due parti e si chiude. Con il precedente Komatsu D51 abbiamo fatto una grande quantità di ore: quasi 15.000 in 7-8 anni.

"Ne siamo rimasti soddisfatti, ma era diventato nel frattempo un tipo di macchina forse troppo piccola per i nostri cantieri: quando è arrivato il momento di cambiarla, per raggiunti limiti di età e di utilizzo, non abbiamo avuto dubbi su questo upgrade, anche perché avevamo già provato alcuni anni prima il D61 tramite la stessa Cimertex.

"Si è trattato dunque di una scelta naturale e di un deciso passo in avanti, perché corrisponde alla soluzione ideale per noi a livello di dimensioni, spinta e trasportabilità.”



goWEM!: I nuovi dozer Komatsu D61 di Iembo sono entrambi dotato di sistema 3D-GPS Topcon: il personale è già abituato da tempo all’impiego di tecnologie digitali?

[Carmine Iembo]: “Ogni nostro tecnico ha una sua strumentazione topografica che va dal GPS per tracciamento e rilevamento alle stazioni totali nel caso di lavori come quelli sui viadotti, in cui è richiesta una precisione millimetrica."

"Abbiamo inoltre montato queste strumentazioni su tutti i mezzi impiegati nel ciclo di lavorazione, tra cui ovviamente i dozer, per due ordini di motivi: non solamente l’impatto su efficienza, costi e i tempi realizzativi, ma anche la qualità del risultato”.

goWEM!: È possibile stimare l’impatto dei sistemi 3D sulle macchine?

[Carmine Iembo] : “A livello di produttività direi che siamo fra il 30 e il 40% in più rispetto alle stesse macchine non dotate di sistemi 3D-GPS. Questo perché ci permette di eliminare gli errori: se con gli strati si arriva troppo in alto si possono incontrare difficoltà nei test di verifica finale della stazione appaltante”.
Da sinistra a destra: l’operatore Domenico Antognoni di Iembo Michele Srl, i fratelli Carmine e Giuseppe Iembo, Enrico Oggionni e l’agente di zona Cimertex Komatsu Massimo Bocelli
Fedeltà, quindi, al progetto, ma anche risparmio di materiale: “La differenza, ad esempio, fra uno strato di 20 o 25 cm di ghiaia o misto stabilizzato può incidere molto, ed è quindi importante avere un controllo su questi aspetti, per velocizzare il processo ed evitare diseconomie”.

goWEM!: Come è stata vissuta questa transizione verso il digitale dagli operatori dell’impresa?

[Carmine Iembo] : “I nostri operatori, anche quelli con più esperienza, non si sono sentiti sminuiti nel loro ruolo, anzi hanno apprezzato il fatto di avere un sistema che li aiuta nel lavoro quotidiano, alleggerendoli delle responsabilità più gravose. Credo si possa fare un accostamento col passaggio dal cambio manuale a quello automatico nelle automobili: una volta che si è cambiato, non si vuole più tornare indietro”.

Iembo & Komatsu

“Il rapporto tra Iembo e Komatsu arriva da lontano” Enrico Oggionni, AD di Cimertex Italia
L’acquisto del secondo dozer è stato determinato anche da un picco di lavoro.
“Abbiamo valutato inizialmente l’idea del noleggio” ha spiegato Carmine Iembo.

“L’idea dell’acquisto di un altro esemplare dello stesso modello non era ancora un’opzione, anche perché i tempi di consegna rischiavano di essere un ostacolo rispetto alle nostre esigenze: sono state da un lato l’assistenza ricevuta da Massimo Bocelli ed Enrico Oggionni per garantire tempistiche molto rapide e dall’altro le agevolazioni fiscali previste dall’Industria 4.0 a farci propendere per l’acquisto”.


Non ci sono stati ritardi nemmeno a livello di componentistica per la parte riguardante il sistema 3D: “Ma anche in quel caso, il fornitore è un altro nostro partner storico come Topcon. Siamo un’azienda dinamica e non scegliamo a caso i marchi cui affidarci: direi che Komatsu e Topcon, anche sotto l’aspetto della puntualità e della continuità delle forniture, hanno confermato di essere una garanzia, ciascuna nel rispettivo campo”.

Correlati

Abbiamo visitato la miniera Possagno di Cementirossi per vedere al lavoro un escavatore cingolato Komatsu PC490LC-11 consegnato da Varini

Romana Costruzioni ha acquistato 8 Komatsu PC210-11 LC e 4 PC360NLC-11 per lo scavo di linea dei metanodotti

News