Home / News / Escavatore autonomo

Escavatore autonomo

Escavatore autonomo

Il sistema di escavatore autonomo (AES) è stato sviluppato dai ricercatori di Baidu Research Robotics, Auto-Driving Lab (RAL) e l'Università del Maryland, che affermano che la tecnologia consente alla macchina di funzionare alla pari con un operatore umano esperto, lavorando senza intervento per lunghi periodi.

L'AES utilizza algoritmi per percepire il suo ambiente, pianificare azioni e controllarne i movimenti, utilizzando più sensori propriocettivi, LiDAR e tecnologia della fotocamera per identificare e individuare il materiale da scavare.

Gli sviluppatori affermano che la stessa tecnologia potrebbe essere utilizzata su escavatori di tutte le dimensioni e ha il potenziale per aumentare la produttività in una vasta gamma di applicazioni, oltre a mitigare la crescente carenza di competenze.

Il team di ricerca ha pubblicato un articolo su Science Robotics, in cui affermava: "Mentre la maggior parte dei robot industriali è relativamente più piccola e funziona in ambienti più prevedibili, i robot escavatori devono operare in una vasta gamma di condizioni ambientali pericolose. Devono essere in grado di identificare i materiali target, evitare ostacoli, gestire ambienti incontrollabili e continuare a correre in condizioni meteorologiche difficili".

Durante i test, l'AES è stato distribuito con successo in un sito di smaltimento dei rifiuti, in cui erano presenti sostanze tossiche e nocive.

Il sistema è stato testato anche in condizioni di freddo estremo, dove la macchina è riuscita a scavare più di 67 m3 di materiale all'ora (paragonabile alla produzione prevista di un escavatore con equipaggio con lo stesso peso operativo).