Home / News / "Il Bologna che tremare il mondo fa” avrà un nuovo stadio

"Il Bologna che tremare il mondo fa” avrà un nuovo stadio

"Il Bologna che tremare il mondo fa” avrà un nuovo stadio

Nel 2024 l’imprenditore canadese Joey Saputo festeggerà 10 anni di presidenza del Bologna Calcio. Bologna FC 1909, per la precisione. Quale miglior modo di celebrare l’evento, se non regalando alla città un nuovo stadio.

Cinque, infatti, sono gli anni previsti per il restyling del glorioso Dall’Ara, nato nel 1927 come Stadio Littoriale e considerato - per capienza e strutture polifunzionali - il primo vero stadio d’Italia, nonché primo al mondo ad essere dotato dell’impianto d’illuminazione notturna. 

A firmare il progetto di ristrutturazione è l’architetto Gino Zavanella, che prevede il recupero della struttura originaria del 1927, togliendo le aggiunte degli anni novanta, e lo sviluppo dell’impianto secondo canoni inglesi: multifunzionalità, minore capienza, ma sedute vicine al campo, nessuna barriera; balconate e box per vedere la partita al chiuso. Inoltre, una tribuna stampa da 108 posti, sala conferenze da 90 posti e 30mila m2 sotto lo stadio, 12mila dei quali per attività culturali.
I 29mila spettatori potranno accedere all’impianto attraverso 28 accessi che, in caso di emergenza, ne consentiranno lo svuotamento in meno di 5 minuti.

La storia del club troverà spazio e continuità nel museo e l’adiacente negozio, mentre nell'antistadio verrà mantenuta la pista di atletica, per fare dell'area nel quartiere Saragozza il polo dello sport bolognese.

Spettacolare, soprattutto di notte, l’effetto scenico sulla città, secondo un canone già applicato in celebri stadi quali l’Allianz Arena (Bayern di Monaco) o il nuovo Wanda Metropolitano (Atletico Madrid).

Passato al vaglio della Sovraintendenza e in attesa del via libera del Mibact per le modifiche strutturali e antisismiche apportate, si prevede per il 2020 il primo colpo di piccone. L’intervento ammonterà a 70 milioni di euro: 30 finanziati dal Comune – che manterrà la proprietà dello stadio al 100% - 40 da Joey Saputo.