Home / News / Amandola, in provincia di Fermo, ricostruisce l’ospedale

Amandola, in provincia di Fermo, ricostruisce l’ospedale

Amandola, in provincia di Fermo, ricostruisce l’ospedale

Amandola, in provincia di Fermo, riavrà il suo ospedale. Il Vittorio Emanuele II, infatti, ha pagato un pesante tributo al sisma che nel 2016 ha colpito le Marche. In questi anni, seppur a fronte di grandi difficoltà, l’attività medica non si è comunque fermata: esclusa Medicina interna, dislocata a Fermo, la struttura ha continuato ad operare, distribuita nei moduli prefabbricati collocati nel campo da calcio, gli ambienti della ex scuola elementare e il corpo B dell’ospedale rimasto parzialmente agibile.
 
Entro due anni l’area montana dei Sibillini dovrebbe tornare ad avere una struttura sanitaria all’altezza dei suoi bisogni. La Regione Marche, infatti, ha indetto la gara europea per la ricostruzione del nuovo ospedale con un importo a base di gara di €15.124.385,61 (IVA esclusa).
 
L’intervento si compone delle seguenti lavorazioni: OG1 (Edifici civili e industriali), prevalente; OG3 (Strade, autostrade, ponti, viadotti, ferrovie, metropolitane), OG8 (Opere fluviali, di difesa, di sistemazione idraulica e di bonifica), OG11 (Impianti tecnologici) e OS21 (Opere strutturali speciali), scorporabili.
 
I documenti di gara sono disponibili sulla piattaforma https://appaltisuam.regione.marche.it, che deve essere utilizzata sia per la richiesta d’informazioni, sia per la presentazione dell’offerta, da consegnare entro il 18 settembre 2019.
 
Responsabile unico del procedimento è l’arch. Giampiero Balestrieri, Funzionario della P.F. Edilizia sanitaria ed ospedaliera: telefono 071.8067257, email giampiero.balestrieri@regione.marche.it