Komatsu va in Rete a Samoter 2017

Una Komatsu in grande stile quella che sarà presente a Samoter 2017; in fiera a Verona ci saranno ben 17 modelli, con molte novità e alcune anteprime mondiali (raramente ormai le case scelgono fiere italiane per presentare in anteprima assoluta i nuovi modelli e questo è un segno di attenzione di Komatsu per il nostro Paese).

Il padiglione del produttore giapponese, rappresentato in Italia (come vedremo più avanti in dettaglio) da sei distributori diretti, punterà soprattutto sulla tecnologia, come testimonia anche il messaggio che contraddistingue la comunicazione Komatsu per la manifestazione veronese: “Welcome to the future”.



Dicevamo tante novità, con alcune gradite conferme come, ad esempio, il PC210NLC-11 che sta dando notevoli soddisfazioni ai distributori italiani, ma anche con alcuni mostri sacri, come il nuovo escavatore ibrido HB 365 serie 3, macchina da produzione con consumi davvero da record. Komatsu viene da un 2016 positivo in Italia, sia dal punto di vista delle quote di mercato sia da quello del numero di macchine vendute (come ci conferma a nome di Rete Italia, Francesco Grassi), macchine che vedono sugli scudi, appunto, il nuovo PC210NLC-11; cominciamo allora proprio dal nuovo escavatore con carro stretto la nostra rassegna delle macchine Komatsu che potrete vedere a Samoter 2017.

 

Un re e la sua corte

Presentato in modo ufficiale per la prima volta a una fiera italiana, il PC210NLC-11 è una macchina adattissima alle caratteristiche del nostro Paese; con  il suo carro da 2,55 metri è facilmente trasportabile in sagoma e garantisce un consumo medio di diesel (secondo quello che ci hanno confermato direttamente in Rete Italia sulla base delle prove sul campo) che scende anche a 15 litri all’ora.

Il PC210NLC-11 (che goWEM! aveva visto in anteprima assoluta lo scorso autunno, monta un motore Komatsu da sei cilindri e 6,69 litri, che eroga una potenza di 123 kW in Stage IV (DPF, EGR, e SCR). Decisamente migliorate le prestazioni dell’impianto idraulico che può contare ora su due pompe da 238 litri al minuto (il 17% in più del modello precedente).

Migliorata anche la sinergia fra impianto idraulico e motore, con un importante risultato che gli operatori non mancheranno di apprezzare provando il PC210NLC-11: non solo la forza di trazione sale del 13%, ma aumentano anche del 3% le capacità di sollevamento, misurate sia a terra sia a 4,5 metri di sbraccio. L’escavatore è anche più veloce (ridotti i cicli di carico) e reattivo, soprattutto quando si chiede molto in fatto di movimenti simultanei.

Per chi fosse preoccupato dei costi di possesso e manutenzione, arriva la risposta di Komatsu Rete Italia: la garanzia  “Komatsu Care" non solo copre le prime 2000 ore (o tre anni) di manutenzione ordinaria, ma include anche la fornitura di due filtri antiparticolato e la garanzia sull'SCR e sul sistema KDPF stesso estesa a 9.000 ore o 5 anni.

Ovviamente per quel che riguarda i cingolati, non ci sarà solo il PC210-11, anche se l’escavatore sarà la star dello stand Komatsu;  in fiera potrete salire sul PC138US-11 (raggio di rotazione di 1.480 mm e peso operativo di 13,6 tonnellate), sul PC170LC-11 e sul PC228USLC-10 (ingombro di rotazione posteriore di 1.680 mm; giusto per capirci 1.260 mm in meno di un PC210LC-10 su comunque una macchina da quasi 24 tonnellate). Anche gli appassionati delle gomme non andranno via delusi; per loro Komatsu porterà il PW98MR-10 e il nuovo PW118MR-11.

Due piccoletti tutti nuovi

Dicevamo prima che a Samoter ci saranno due anteprime assolute; e in quale tipologia di macchine avrebbero potuto essere se non in quella degli escavatori compatti, dato che in Italia, precisamente a Este, Komatsu ha lo stabilimento produttivo a loro dedicato?

A Samoter vedremo, quindi, due miniescavatori nuovi fiammanti (tanto nuovi che la rete europea del produttore giapponese li avrà visti a Verona solo il giorno prima): il PC35MR e il PC55MR, entrambi serie 5. I due nuovi mini saranno in fiera in rappresentanza di quattro nuovi modelli che Komatsu lancia sul mercato: il PC30MR-5, il PC35MR-5, il PC45MR-5 e il PC55MR-5.

I dati che circolano sono ovviamente ancora pochissimi, ma possiamo svelarvi che il PC55MR-5 avrà un peso operativo di 5,15 tonnellate (con cingoli in gomma da 400 mm) e sarà spinto da un quattro cilindri Komatsu da 2,19 litri che eroga 29,1 kW. E dal punto di vista dei consumi? In Komatsu ci dicono che la riduzione sarà attorno al 5% rispetto alla serie precedente.

La schieramento dei compatti Komatsu non si limiterà ai due nuovi arrivi; a Verona potrete anche trovare una nutrita rappresentanza della serie 3 di miniescavatori, per la precisione: il PC09, il PC16, il PC18, il PC22 e il PC26. Accanto a loro farà anche bella mostra uno skid gommato SK820-5, modello di punta per peso della gamma Komatsu (con le sue 3,01 tonnellate di peso operativo e il carico operativo di 900 kg) che attualmente comprende quattro modelli (l’SK820-5, appunto, l’Sk510-5, l’SK 714-5 e l’SK815-5).

Non possiamo dimenticare, per chiudere la rassegna delle macchine compatte che vedrete a Samoter, la pala gommata compatta WA100M serie 7, la più grande dei quattro modelli che Komatsu ha in produzione in questa categoria; agile e compatta, è spinta da un motore da 66 kW e ha un peso operativo di 7,2 tonnellate, con carico di ribaltamento che arriva fino a 5,9 tonnellate.

Con la tecnologia in testa

Parlando di tecnologia, non si può non partire dal nuovo escavatore cingolato HB365 serie 3 ibrido, soprattutto perché a Samoter arriverà (ed è davvero una bella notizia per noi italiani) la versione NLC, con carro da 3 metri. Visto per la prima volta a Bauma (e comprato da un’impresa italiana, le Aziende Estrattive Iacovelli di Latina), l’escavatore ha un peso operativo di 35,5 tonnellate e garantisce un risparmio nei consumi davvero importante, soprattutto in quelle applicazioni, come il carico, in cui la rotazione è impiegata con frequenza: si arriva fino al 20%. La versione ibrida non solo non impatta sulle prestazioni, ma anzi le migliora, garantendo, ad esempio, una forza di penetrazione superiore di quasi il 10% rispetto al PC300-8.



Sempre dal punto di vista delle implementazioni tecnologiche, a Samoter potremo vedere, per la prima volta in Italia, diverse macchine nella versione che in Komatsu chiamano “Intelligent Machine Control”, indicate con il suffisso i. Ci saranno un escavatore cingolato PC210LCi-11, ma anche due dozer, un D37i e un D51i. Si tratta di versioni che consentono di automatizzare un’ampia serie di operazioni, eliminando di fatto l’errore umano e, di conseguenza, aumentando drasticamente la redditività del cantiere. Proprio queste macchine saranno disponibili sul campo prove esterno che Komatsu allestirà a Samoter dove i tecnici Komatsu e due esperti di Komatsu Rete Italia aiuteranno imprenditori e operatori a capire le potenzialità insite in queste nuove tecnologie.

 

Pale gommate, un’anteprima Europea ( e un’altra chicca…)

Per chiudere le pale gommate; a Samoter ci saranno tre modelli della nuova serie 8, compresa la nuovissima WA320-8, esposta in anteprima europea. La WA320-8 è una macchina da 15 tonnellate, con pala da 3 metri cubi, trasportabile (fatto non da poco) in sagoma. Accanto a lei troverete una WA380-8 e una WA470-8.

Abbiamo lasciato per ultima, un’altra importante novità: Samoter sarà anche l’occasione del lancio ufficiale di Komatsu Rete Italia, il consorzio dei distributori del marchio giapponese nel nostro Paese. Komatsu Rete Italia sostituisce il marchio Nolok. C’è una ragione concreta dietro al cambio di marchio, anzi due. Innanzitutto dal primo gennaio 2017 Komatsu ha assestato la sua rete italiana, firmando ufficialmente tutti i nuovi contratti da distributore per il nostro Paese; da quella data l’assetto è finale comprende sei distributori ufficiali, Cimertex, Varini, Gis, Comeg, Comedil e Maugeri Macchine.
A Samoter anche l'escavatore a raggio di rotazione ridotto Komatsu PC138US-11


E poi il  marchio Komatsu Rete Italia meglio rappresenta l’attività dei sei distributori rispetto al vecchio nome, NolOK; i membri di Komatsu Rete Italia, infatti, non si occuperanno più più solo di noleggio, ma anche di vendita, di assistenza pre e post vendita e di marketing a tutti i livelli (per capirci la presenza a Samoter è stata organizzata direttamente dai distributori).

Non c’è bisogno di dire che i distributori di Komatsu Rete Italia saranno presenti al gran completo a Samoter 2017 per accogliere i visitatori che passeranno dallo stand Komatsu. In bocca al lupo a loro per la nuova sfida e buon divertimento a chi andrà in fiera a Verona!

Correlati

Ospiti della Maugeri Macchine, distributore Komatsu per la Sicilia Orientale, abbiamo visitato un cantiere della I.C.E.M.A. srl

News