Gennaio 2020. Alti e bassi per gli OEM. Appaltatori meglio dei fornitori

Per quanto riguarda le costruzioni, il 2019 è stato un anno buono, sebbene l'ultimo trimestre abbia visto una riduzione dell'attività. Il 2020 si presenta al momento come un periodo 'misto' con andamenti altalenanti per area geografica e per segmento applicativo. Ovviamente i dati che vi forniamo sono quelli delle prime sei settimane del 2020 e non considerano affatto l'impatto del Coronavirus sul settore delle costruzioni (per altro ancora non quantificabile).

Al di là dei blocchi di attività che verranno applicati (o meno) per ridurre l'entità del contagio, l'andamento del settore in questo anno dipenderà dalle politiche di incentivazione per l'economia che verranno prese una volta terminata la fase emergenziale. Per l'Italia, il Governo ha già (peraltro anche troppo timidamente) accennato a un 'Modello Genova' con l'applicazione delle modalità di urgenza per sbloccare i 52 miliardi di euro di fondi già disponibili per il comparto infrastrutturale.

Ricodiamo che per ora la crisi non ha una matrice finanziaria, ma sanitaria e i modelli del passato dimostrano che a un calo estremamente violento dell'economia nella fase difficile dell'evento corrisponde una altrettanto veloce rimbalzo a evento terminato (o messo sotto controllo). Ovviamente se tutti fanno il loro dovere, cosa mai scontata nel nostro Paese. Vi riportiamo qui i dati del Barometro CE, pubblicati da Construction Europe, utili per una prima analisi dello stato di partenza del settore, lo ripetiamo, prima dell'impatto del Coronavirus (che ha cominciato a influire da marzo 2020).

Andamento mercato gennaio 2020 produttori di macchine per cantiere

I produttori di apparecchiature si presentano questo mese come i peggiori dei tre settori in analisi (produttori di materiali, imprese e produttori di attrezzature).

L'indice CE Equipment (dato CEE) è sceso del 3,7% in questo periodo in quanto 16 degli OEM quotati sono diminuiti in valore azionario e solo sei sono aumentati.

La società con le migliori prestazioni per gli OEM di questo mese è stata Volvo Construction Equipment (Volvo CE).  La società svedese ha registrato un incremento di valore dell'8,92%. La società ha pubblicato i risultati annuali a gennaio e ha registrato un aumento delle vendite del 5% su base annua.

Volvo ha registrato un calo delle vendite del 4% durante il quarto trimestre, ma questo non è affatto motivo di preoccupazione.  Le vendite per il quarto trimestre dovrebbero essersi attestatea 19,7 miliardi di corone svedesi (1,87 miliardi di euro), il che garantisce alla società un margine operativo del 9,8% solo per quel periodo.

Volvo ha affermato che, sebbene le vendite siano diminuite, la domanda in Europa è stata forte, influenzata dalla crescita in Germania, Italia, Francia e Russia
.

L'andamento del mercato dei produttori di macchine e attrezzature da cantiere nelle prime sei settimane dell'anno. [Fonte Construction Europe, KHL Group]
Il produttore con le peggiori prestazioni - in termini di prezzo delle azioni - è stato Hyundai Construction Equipment. La società ha perso valore del 20,42% durante il periodo di sei settimane.  Sul lato positivo, la società ha recentemente ricevuto il riconoscimento dalla fiera italiana SaMoTer con il premio per l'innovazione per la sua nuova gamma di pale gommate.

Apprezzata poi dal mercato azionario la nomina del nuovo amministratore delegato della sua divisione europea, Sungwoo Lee. In calo anche gli utili per azione del 25%. Con l'attuale tendenza per la maggior parte degli OEM che sembra negativa, gli speculatori probabilmente presumono che questo numero diminuirà ulteriormente.

Le scorte successive con le peggiori prestazioni sono state quelle del produttore di apparecchiature Manitou (-17,91%) e della società tedesca di apparecchiature compatte Wacker Neuson (-15,57%)

Andamento mercato imprese e general contractor gennaiio 2020

Nel complesso, gli appaltatori si sono comportati meglio dei loro fornitori di apparecchiature. Ciò potrebbe significare buone notizie per gli OEM in futuro, se questi livelli di positività continuano.

L'indice CE Contractor (cifra CEC) è cresciuto del 3,36%, con 17 appaltatori quotati in aumento del valore delle azioni e 12 in calo. Uno (Porr) tenuto allo stesso valore.  L'appaltatore con le migliori prestazioni è stato l'NCC svedese, con un aumento del 21,94% nel periodo.
L'andamento del mercato delle imprese di costruzione e dei general contractor nelle prime sei settimane dell'anno. [Fonte Construction Europe, KHL Group]
L'utile operativo della società nel 2019 è aumentato a 1.296 milioni di corone svedesi (122,96 milioni di euro) sebbene al momento del rilascio dei risultati la società avesse un debito netto di 4.489 milioni di corone svedesi (426 milioni di euro). 

I successivi migliori interpreti del settore sono stati il gruppo Trevi con sede in Italia (+ 16,30%) e la società britannica Kier, che ha recuperato parte del suo valore in calo (+15,83%).  I peggiori per il settore sono stati la società spagnola ACS, in calo del 12,75%, la portoghese Mota-Engil in calo di poco più del 10% e il più grande appaltatore italiano, Salini Impregilo (-7,38%).

Andamento 2020 mercato dei produttori di materiali per il cantiere

L'andamento dei produttori di materiali è stato quello, tra i tre settori presi in esame con andamento più variegato.

Nel periodo in esame sette società hanno registrato un aumento dei corsi azionari mentre sei sono diminuite di valore.  L'indice dei materiali CE (figura CEM) è sceso dello 0,56%, il che non è una grande quantità, ma è stato pesantemente influenzato dall'andamento negativo di LafargeHolcim.

Il valore dell'impresa aggregata svizzera è diminuito del 13,05% in sole sei settimane e si contrappone alla sua performance annuale per il 2019 quando è aumentata del 49,72%.
L'andamento del mercato dei produttori di materiali da cantiere nelle prime sei settimane dell'anno. [Fonte Construction Europe, KHL Group]
In calo anche il valore del segmento materiale: Saint-Gobain (-4,09%) con sede in Francia e Vicat Group (-3,06%). Lo stock azionario più performante per questo mercato ha destato non poca sorpresa, sulla base degli andamenti 2019: la società di cemento con sede in Messico Cemex è aumentata dell'8,83% nel corso del periodo di sei settimane.

Nel corso del 2019, l'impresa ha perso valore del 24,53%. Nel 2019 la società ha venduto alcune delle sue attività europee, tra cui 13 cave aggregate e strutture pre-miscelate in Germania e le sue attività di cemento bianco alla società turca Çimsa Çimento Sanayi Ve Ticaret.

La società sembra essere più fiduciosa quest'anno nelle sue strutture rimanenti in quanto ha recentemente effettuato un ordine con Doosan per 100 nuove unità di pale gommate