E’ arrivato un bastimento


Liebherr Emtec Italia

Testo di Redazione


Nata nel 1994, succedendo alla Compagnia Portuale fondata nel 1929, l’attuale Compagnia Portuale di Ravenna (Cooperativa Portuale Soc. Coop.), ha legato la propria storia a quella del moderno porto della città romagnola. Qui offre servizi di imbarco, sbarco e movimentazione per ogni tipologia di merce, per i quali dispone di oltre 300 mezzi. Tra le molte macchine, vi sono anche 5 escavatori cingolati Liebherr R918, che per la loro compattezza vengono utilizzati anche all’interno della stiva delle navi. Movimentano le materie prime rimaste negli angoli delle navi mercantili, che vengono poi caricate dalla benna mordente di una gru portuale.


Gli escavatori di circa 18 tonnnellate e motore diesel Liebherr da 95 kW, conforme alle norme sulle emissioni dei gas di scarico di livello IIIB, sono equipaggiati con tre punti di attacco per il sollevamento - due sulla torretta e uno sul braccio. Inoltre, sono stati adattati in base alle esigenze operative delle compagnia: protezione dei cilindri sul braccio, una lama specifica posta all'estremità del bilanciere, vetri blindati, roll bar nella cabina superiore, luci flash ad alta visibilità poste sulla cabina per permettere al gruista di vedere dove si trova l'escavatore all'interno della stiva, anche se vi è molta polvere.

Liebherr è un fornitore storico della società, che ha acquistato le sue prime macchine nel 1985: una gru telescopica LT 1200 S e una gru LG 1280. Un sodalizio che dura con successo da 30 anni.

TAG: Liebherr Emtec | porto Ravenna | escavatore cingolato R918 | movimentazione materiali



leggi anche..