La festa per i 15 anni di Liebherr EMTec Italia è stata movimentata con un demo-show in cui sono emersi in modo dinamico i contenuti tecnologici del marchio

Stile Liebherr

Liebherr Emtec Italia

Testo di Costantino Radis


 Il Liebherr R922 è stato uno dei protagonisti della festa con il suo coinvolgimento in una appassionante gara di abilità fra operatori

Il Liebherr R922 è stato uno dei protagonisti della festa con il suo coinvolgimento in una appassionante gara di abilità fra operatori

Tre lustri da festeggiare con i propri clienti, vecchi e nuovi, con gli amici e i partner commerciali, con il mondo del movimento terra italiano in toto.

Una presenza diretta nel nostro paese che Liebherr EMTec Italia ha voluto sottolineare con il garbo e lo stile che sono nel DNA del costruttore tedesco. Conti alla mano, si tratta di un compleanno che ha una notevole importanza.

Quindici anni di cui più della metà passati a braccetto con una crisi epocale che ha distrutto il tessuto imprenditoriale delle costruzioni nazionali in modo quasi sistematico.

Un brand che, per scelta specifica del costruttore, si colloca nella fascia premium del mercato. Quella che più ha sofferto in questo periodo. Occorre dare merito a Liebherr nell'aver messo in campo una strategia volta a presidiare il territorio, puntando a mercati che hanno meno sofferto della crisi.

Tutto questo è stato possibile grazie alla grande capacità di specializzazione e personalizzazione universalmente e storicamente riconosciute a questo marchio.



Industria & dintorni

 

Quando le costruzioni languono, si punta al mercato industriale. Ma è possibile farlo solo se in possesso di una tradizione consolidata fatta di esperienza, macchine e soluzioni che si differenzino dall'ordinario.

Liebherr punta da sempre sui propri caricatori industriali, una delle sue prime linee di prodotto derivate dagli escavatori e che ha preso una direzione propria in virtù di una visione di alto profilo. Una gamma che, forte anche della capacità del costruttore di saper ascoltare le esigenze dei clienti, è affiancata dalle altre linee di prodotto con specifici allestimenti per il settore.


Pale gommate e cingolate, in primis, utilizzate sia nella movimentazione industriale che nel settore siderurgico dove prestazioni e sicurezza devono andare obbligatoriamente in coppia.


Un settore, quello industriale, che ha permesso al costruttore tedesco di far sentire il proprio peso fatto di contenuti e continua ricerca sul prodotto. Sicuramente meno soggetto al semplice 'fattore prezzo' che, da troppo tempo, limita la crescita del settore italiano delle costruzioni.

Laddove infatti si valuta in modo analitico la redditività delle macchine, alla base dell'organizzazione industriale, si capisce il reale valore del prodotto e il risultato in termini economici svincolato dal solo prezzo iniziale.

Una capacità analitica che ha permesso a Liebherr di essere presente in una specifica nicchia che ha presidiato in modo esemplare con una percentuale di penetrazione del mercato inattaccabile.



Quando il gioco si fa duro...

In una situazione di mercato come quella dell'ultimo decennio solo i più determinati sono riusciti a sviluppare un progetto organico di crescita.

Alla luce dei fatti, Liebherr è tra i costruttori che ha retto meglio l'impatto globale, approfittando della crisi per ricalibrare la produzione, rivedere i progetti in essere che erano stati accantonati per mancanza di tempo e riposizionarsi sul mercato in modo più costruttivo e intelligente.


Lo stesso Willi Liebherr, nel corso di una passata conferenza stampa, aveva chiaramente detto che "...occorre prendere l'aspetto positivo della crisi per rivedere l'organizzazione aziendale e procedere in modo più intelligente il percorso di crescita...". Promessa mantenuta fino in fondo. Il costruttore non si è adagiato sugli allori del passato e ha sviluppato una serie di nuovi prodotti che hanno in primis coinvolto quelle linee che producono elevato valore aggiunto come, ad esempio, il mining.


Un nuovo stabilimento e una nuova linea di escavatori che ha letteralmente spopolato nel settore grazie a contenuti rivisitati e che hanno ulteriormente aumentato le già elevate prestazioni di queste macchine.


Valore aggiunto che ha costituito una importante arma di mercato per Liebherr EMTec Italia nei più importanti bacini estrattivi nazionali contribuendo in modo determinante all'immagine del brand sul nostro territorio.

Tanto che i grandi escavatori dal caratteristico colore bianco sono andati a mimetizzarsi nelle Alpi Apuane in cui sono riconoscibili per il loro 'fuori scala'.



La Liebherr L566 XPower è stata una delle macchine che ha attirato l

La Liebherr L566 XPower è stata una delle macchine che ha attirato l'interesse del pubblico grazie alla sua trasmissione di assoluta avanguardia

Piccoli fuori, grandi dentro

La rivisitazione della gamma ha ovviamente coinvolto non solo il settore industriale e minerario, ma anche le macchine cosiddette 'convenzionali'.

Una definizione che sta decisamente stretta a Liebherr, soprattutto quando si parla di escavatori idraulici, ma che spiega chiaramente di cosa si sta parlando: il settore 'construction' puro, fatto di macchine destinate al cantiere di cui siamo abituati a trattare ogni giorno.


Le novità qui sono veramente molte e tutte spinte non solo dall'obbligatorio aggiornamento motoristico dettato dalle normative, ma soprattutto dalla volontà di Liebherr di essere portatore di contenuti tecnologici di alto livello.


Sarebbe forse bastato un semplice restyling e invece il costruttore tedesco ha riprogettato completamente la propria gamma portando nuovi modelli, nuove denominazioni e nuovi concetti. In ogni singolo prodotto. Grandi contenuti che spaziano dai motori con tecnologia che impiega l'SCR ed elimina il DPF, contribuendo ad aumentare la già proverbiale economia di esercizio di queste macchine, passando agli impianti idraulici con Positive Control sugli escavatori e alle pale gommate con le nuove trasmissioni XPower che equipaggiano tutta la fascia alta della gamma.

Oppure i nuovi dozer che implementano e migliorano ulteriormente le potenzialità della trasmissione idrostatica, da sempre cavallo di battaglia di Liebherr.


Contenuti ben in evidenza nel corso dei festeggiamenti nella sede centrale di Liebherr EMTec Italia di Lallio, a due passi da Bergamo.


Stile Liebherr

La tradizione Liebherr negli escavatori gommati è stata ben rappresentata dal compatto R912 Compact che rappresenta uno dei riferimenti della sua classe

La tradizione Liebherr negli escavatori gommati è stata ben rappresentata dal compatto R912 Compact che rappresenta uno dei riferimenti della sua classe

Una storia lunga quindici anni, in un contesto di mercato così complesso e delicato, non sarebbe stata possibile senza una squadra affiatata e professionalmente preparata.


Con specialisti di prodotto che spiccano, nel panorama nazionale, per una professionalità e una preparazione che ha oggi pochi confronti.
D'altronde non sarebbe possibile affrontare con successo delle nicchie di mercato così competitive e specialistiche se non ci fosse alla base una preparazione fondata su solide basi analitiche.


Una capacità di lavoro quotidiana che si può affrontare solo con una filosofia di fondo che sia improntata all'onestà intellettuale nei confronti del cliente e con uno 'stile Liebherr' che rappresenta in pieno gli elevati contenuti del marchio.


'Prima che macchine' dice Cristophe Sanchez, Amministratore Delegato di Liebherr EMTec Italia 'noi vendiamo contenuti e valore. Contenuti tecnologici, valore economico e soluzioni ottimali per risolvere i problemi di chi lavora sia nelle costruzioni che nell'industria. Chi lavora nella nostra organizzazione sia qui in sede centrale sia nelle filiali di Bolzano, Torino e Modena, che presso i concessionari che operano sul territorio, sa molto bene che la professionalità non si inventa, ma si costruisce giorno dopo giorno con passione e formazione continua'.


Un modo di fare che è prima di tutto un modo di essere. A Lallio si è respirato tutto questo. Con centinaia di persone che, in tre giorni di festa, hanno reso omaggio a uno stile che fa dire: Liebherr è Liebherr. E tanto basta.


TAG: Liebherr Emtec | porte aperte Lallio | escavatori cingolati | pale gommate