Astaldi: bene il 2017



Testo di Redazione


Il consiglio di amministrazione di Astaldi ha appena approvato i risultati del 2016 e sono risultati buoni, che fanno ben sperare anche per il 2017. I ricavi totali, infatti, aumentano del 5,2 %, attestandosi a oltre tre miliardi di euro; cresce anche (anzi fa ancora meglio) il risultato netto, con un +24,5%, arrivando in questo modo a 97,4 milioni di euro. Bello robusto, infine, il portafoglio ordini totale che è arrivato a 27 miliardi, 8 di questi che arrivano da nuove acquisizioni appena concluse o in fase di definizione. I nuovi ordini del 2016 si sono attestati a 4,5 miliardi di euro.

Astaldi è sempre più una società globalizzata, con ben 84% dei ricavi operativi che arriva dall'estero: 1,25 miliardi sono stati generati dalle attività Europee, specialmente dalla Turchia, dalla Russia e della Polonia; 1 miliardo il contributo delle Americhe, che crescono rispetto al 2015 di un robusto 18% (merito del Canada dove Astaldi sta realizzando un importante progetto idroelettrico e del Cile).

E l'Italia? Genera 452 milioni di euro di ricavi, leggermente in calo rispetto al 2015: qui la parte del leone la fanno le ferrovie e le metropolitane.

Dal punto di vista dei segmenti, infine, la quasi totalità dei ricavi arriva dal segmento costruzioni con 2,8 miliardi con in prima linea le infrastrutture di trasporto (1,8 miliardi), seguite a distanza dagli impianti per la produzione di energia (406 milioni), dall'impiantistica (348 milioni di euro) e dell'edilizia civile e industriale (283 milioni di euro).

TAG: Astaldi | risultati finanziari 2016 | infrastrutture | grandi lavori



leggi anche..