Wacker Neuson: form follows function



Testo di Redazione


Un genio del design e dell'architettura come Frank Lloyd Wright lo aveva già detto quasi cento anni fa: "La forma segue la funzione", questo il principio che deve regolare l'estetica di un architettura o di un oggetto industriale. La bellezza di un oggetto è quindi diretta conseguenza della sua funzionalità operativa; lo sanno bene in Wacker Neuson, dato che, proprio negli anni in cui Wright realizzava le più belle delle sue architetture, hanno inventato il primo vibratore interno per la compattazione del calcestruzzo.

Era il 1937 ed oggi la casa tedesca è il primo produttore al mondo di questo tipo di attrezzature; primo produttore oggi ulteriormente premiato da chi di design se ne intende: i vibratori interni per calcestruzzo della serie IEC si sono, infatti, appena aggiudicati l'IF Design Award 2017. I vibratori Wacler Neuson sono composti da tre componenti fondamentali: un convertitore di frequenza, montato tra il cavo di alimentazione e la guaina di protezione. Il convertitore, proprio grazie al rigonfiamento sul corpo, consente l’aumento della frequenza. Grazie alla sua forma assottigliata rispetto alla dimensione della sezione del cavo si riesce a evitare, per esempio, che l’attrezzo resti angolato e appeso all’armatura. Il profilo ergonomico e a presa sicura del bordo dell'alloggiamento garantisce la facilità d'uso. Le nervature nella parte alta conferiscono stabilità, proteggono l’interruttore di alimentazione e ne facilitano il trasporto.

La gamma di vibratori ha tre diametri delle bottiglie di 38, 45 e 58 millimetri e la lunghezza massima della guaina di protezione di 10 metri, tutte le comuni operazioni nel campo dell'edilizia possono essere svolte facilmente e rapidamente.

Form follows function, appunto.

TAG: Wacker Neuson | vibratori calcestruzzo | IF Design Award | calcestruzzo



leggi anche..