Acciaio senza segreti



Testo di Redazione


Azienda di punta nello sviluppo di strumentazione portatile per l’analisi strutturale dei materiali, la svizzera Proceq ha recentemente lanciato sul mercato due prodotti rivoluzionari: Profometer 630/650 AI; dove AI sta per Artificial Intelligence. Grazie ad essi, infatti, è possibile localizzare con precisione l’armatura d’acciaio all’interno di una struttura, così da non provocarne l’indebolimento nel caso di foratura, carotaggio o taglio. Egualmente, Profometer è preziosissimo nelle attività di verifica della conformità dei nuovi edifici, l'analisi di strutture sconosciute e della corrosione.

Massima la precisione nella misurazione del copriferro, con funzioni che ne permettono la mappatura, così come il rilevamento delle armature disposte a maglie rettangolari 2D. Il range di misurazione dello spessore del copriferro è sino a 185 mm, mentre la precisione – in base al copriferro – va da ± 1 a 4 mm. Il touch screen ad alta risoluzione offre un’analisi dettagliata dei dati raccolti nell’arco di un’intera giornata, mentre il Profometer, oltre all’autonomia di oltre 8 ore che gli garantisce la batteria, supporta diverse interfaccia e periferiche. Per quanto riguarda il supporto, è stato progettato per l'uso in ambienti difficili e per consentire – grazie anche alle ruote in gomma morbida di grande diametro - una più agevole e stabile scansione continua su tutte le superfici in calcestruzzo ruvide.

Ral Mennicke, vice direttore generale Proceq, sottolinea quanto i nuovi modelli forniscano “una soluzione avanzata e resistente a qualsiasi prova per l'analisi e la misurazione sul posto. Oltre a una maggiore precisione e intelligenza, questi nuovi strumenti offrono agli utenti un notevole risparmio di tempo con conseguenti benefici economici”.

TAG: Proceq | Profometer 630/650 AI | analisi armatura | calcestruzzo



leggi anche..