Italcementi: cemento per l’Aeroporto Marconi di Bologna



Testo di Fabiana Valentini


Riapre la pista di volo dell’Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna chiusa lo scorso 14 settembre per i lavori di manutenzione. Il progetto ha riguardato il rifacimento di un ampio tratto della pavimentazione, con riqualifica della relativa segnaletica orizzontale e l’installazione di nuovi dispositivi luminosi. Coinvolte circa 500 persone, 450 mezzi per un totale di 102 ore consecutive di lavoro.

Per la realizzazione della pavimentazione sono state utilizzate 27.900 tonnellate di conglomerati bituminosi, 400 metri cubi di rifacimento fondazione, 160 metri cubi di misto cementato di impianto e 375 metri cubi di calcestruzzo.

Il materiale cementizio utilizzato è stato fornito da Calcestruzzi Spa, una società del Gruppo Italcementi. L’uso del calcestruzzo “hi-tech” ha consentito il passaggio degli aerei dopo sole 36 ore dal getto: le pavimentazioni delle aree portanti della pista hanno visto l’uso di un doppio strato di base in conglomerato bituminoso, di uno strato di collegamento e di strato di usura per uno spessore totale di 35 cm, mentre gli interventi funzionali sono stati realizzati mediante la posa in opera di tappeto di usura con spessore variabile minimo di 5 cm.

TAG: Calcestruzzi | aeroporto Bologna | Italcementi | cementi speciali



leggi anche..