Hiab si regala Effer



Testo di Simon Corbal


L’obiettivo di Hiab, società del gruppo Cargotec, di diventare leader globale nel settore gru, si fa sempre più vicino. Dopo aver rinnovato e ampliato, nel 2016, la gamma dei prodotti; rinnovato, a maggio 2018, la linea delle gru leggere, arriva l’annuncio dell’acquisizione di Effer spa da CTE Group. L’operazione per un valore d’impresa di 50 milioni di euro, consente a Hiab di estendere l’offerta di gru pesanti, in particolare nel segmento >100 tm, in cui l’azienda di Minerbio (Bologna) è leader incontrastato.

Fondata nel 1965, Effer vanta oltre 50 anni di esperienza nello sviluppo e nella fabbricazione di gru con braccio articolato, camion gru con capacità di sollevamento da 3 a 300 tm, camion gru per applicazioni speciali e gru marine. Conta circa 400 dipendenti e ha una rete di oltre 100 distributori in 60 paesi diversi. Nel 2017 le vendite di Effer hanno raggiunto i 71 milioni di euro e generato profitti operativi per circa 6,1 milioni di euro.

Soddisfatti Roland Sundén, Presidente di Hiab, che ha dato il benvenuto a Effer nella famiglia Hiab e Lorenzo Cipriani, CEO di Effer: “Grazie alle sue considerevoli dimensioni e alla vocazione internazionale, Hiab offre le migliori opportunità possibili ad Effer per continuare il suo percorso di crescita e sono veramente lieto che Effer diventi parte di un'organizzazione con un passato altrettanto glorioso, un'identica passione per qualità e affidabilità e una tendenza continua all'innovazione".

L'acquisizione dovrebbe ottenere il nulla osta normativo nel secondo semestre del 2018, mentre risultati di Effer saranno consolidati con quelli di Hiab a partire dalla data di chiusura.

TAG: Hiab | Effer | gru retrocabina | sollevamento



leggi anche..