Kiloutou compra anche Elevo



Testo di Simon Corbal


No si ferma la strategia di rafforzamento in Italia di Kiloutou; il noleggiatore francese dopo aver acquisito Cofiloc, ha appena reso noto di avere il controllo della lombarda Elevo. Si tratta di un'acquisizione importante dal punto di vista dello sviluppo organico in Italia di Kiloutou, non solo perchè rafforza la presenza francese in un'area fondamentale come quella compresa fra Milano, Brescia e Bergamo, ma anche perchè è perfettamente organica con l'acquisizione di Cofiloc dal punto di vista dell'offerta e della qualità del noleggio.

Elevo, infatti, come Cofiloc (ovviamente con una dimensione minore), è caratterizzata da un'offerta di noleggio che si colloca in alta gamma e a quanto risulta anche i conti sono assolutamente in ordine (come appunto quelli Cofiloc, il noleggiatore che forse in Italia ha la redditività aziendale maggiore in assoluto).

Anche il parco macchine è estremamente omogeneo: Elevo può contare su più 500 macchine, con un'età media piuttosto bassa e con un'offerta davvero strutturata non solo nel sollevamento, ma anche nel settore della formazione.

Kiloutou conferma quindi ancora una volta di muoversi con avvedutezza anche nel difficile mercato italiano, come confermano anche le parole dell'amministratore delegato dell'azienda Olivier Colleau: "Questa acquisizione è pienamente in linea con la strategia di sviluppo internazionale di Kiloutou, che mira a diffondere la nostra  presenza in nuove aree ad alto potenziale e illustra la nostra capacità di unire stakeholder regionali di alta qualità attorno al nostro progetto di sviluppo. L’obiettivo a lungo termine di Kiloutou è di continuare il suo sviluppo sul mercato italiano attraverso la crescita interna, l’apertura di filiali e acquisizioni di player strategici".

TAG: Elevo | Kiloutou | acquisizione | noleggio



leggi anche..