Fiocco giallo



Testo di Simon Corbal


Fiocco giallo nello stabilimento Manitowoc di Niella Tanaro. La prima autogrù Grove GRT8100 prodotta in Italia, ha lasciato lo stabilimento in provincia di Cuneo alla volta del Medio Oriente. La prima, perché sino a ora questo modello veniva realizzato solo nel sito di Shady Grove in Pennsylvania.

Ma a Niella Tanaro il lavoro lo sanno fare proprio bene – vi si producono già i modelli RT530E-2, RT540E e RT550E, mentre una GRT880 da 80 ton è prevista entro l’anno – come evidenzia Jens Ennen, Vicepresidente senior autogrù per Europa e Africa, che ha definito “straordinario” quanto realizzato nei pochi mesi a disposizione. La decisione strategica di ampliare la produzione in Italia, si rifletterà positivamente sulle capacità dell’azienda di soddisfare, velocemente e con costi di spedizione inferiori, le richieste dei clienti di Europa, Africa, Medio Oriente e Asia-Pacifico.

Macchina con una portata di 100 ton, la GRT8100 è dotata di braccio telescopico a 5 sezioni da 47 m, equipaggia il Sistema di controllo gru (CCS – Crane Control System) Manitowoc con interfaccia intuitiva, due display con funzioni grafiche, comandi ergonomici e jog dial per agevolare la navigazione e l'immissione dei dati.

TAG: Manitowoc | Grove GRT8100 | stabilimento Niella Tanaro | sollevamento



leggi anche..