Un torrente da domare



Testo di Simon Corbal


Il torrente Orolo, che scorre a Costabissara (Vicenza) è un corso d’acqua irrequieto: asciutto per lunghi periodi dell’anno, ma pericoloso quando piove, perché tende ad alzare il proprio livello. In paese se ne sono purtroppo accorti durante l’alluvione del 2002, quando la rottura dell’argine destro ha provocato danni per oltre un milione di euro. Da allora nell’area sono in corso una serie di lavori per il controllo delle acque, che hanno riguardato Caldogno, Muson dei Sassi, la Colombaretta, Montebello, Pra dei Gai e Trissino. Ora è la volta di Costabissara.

L’Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa ha infatti emesso un bando (codice 179680B), per la “realizzazione di un’opera di invaso sul torrente Orolo in comune di Costabissara ed Isola Vicentina”. Per l’opera, che rientra nella categoria prevalente OG8 (Opere fluviali, di difesa, di sistemazione idraulica e di bonifica), l’importo di gara è di € 6.524.303,49 (IVA esclusa).

E’ possibile scaricare il bando e il disciplinare di gara dal sito https://gareappalti.invitalia.it mentre per la richiesta di chiarimenti potrà esser inoltrata, tramite la piattaforma telematica nell’area “Comunicazioni”, entro il 18 giugno. Responsabile del procedimento è il dott. geol. Antonio Maurizio Liberatore, che può essere contattato tramite all’indirizzo realizzazioneinterventi@pec.invitalia.it

Le offerte vanno inviate in versione elettronica entro il 3.7.2018 a: https://gareappalti.invitalia.it

TAG: bando regimazione fluviale | bando categoria OG8 | bando lavori torrente Orolo | appalti gare bandi



leggi anche..