Futuro elettrizzante


Scania

Testo di Simon Corbal


Altra importante tappa sul percorso di Scania verso un sistema di trasporto sempre più sostenibile. L’azienda svedese, infatti, parteciperà a un progetto di ricerca del governo tedesco - denominato “Trucks for German eHighways”- per testare e sviluppare la tecnologia delle autostrade elettrificate. L’obiettivo è ridurre le emissioni di carbonio nel trasporto pesante a lungo raggio.

A guidare il progetto insieme a Siemens, sarà Volkswagen Group Research, che grazie alle conoscenze acquisite sull’elettrificazione delle vetture, svilupperà la tecnologia e i veicoli ibridi elettrici per il trasporto a lungo raggio forniti da Scania. All’attuale fase preliminare di ricerca, seguiranno i test su tre nuove autostrade elettriche la cui energia sarà fornita dalle linee aeree.  

Nella prima fase Scania metterà a disposizione due prototipi di veicoli ibridi elettrici con differenti sistemi di propulsione, uno con singola batteria di 15 kWh, l’altro con diverse batterie per una maggiore capacità, che saranno dotati di un collettore di potenza a pantografo di Siemens, montato sul telaio dietro alla cabina.

Scania entrerà a far parte di questo progetto con tutta l’esperienza sviluppata in Svezia” (dove è stato costruito il primo tratto autostradale elettrificato al mondo) ha evidenziato Christer Thorén, Project manager per la tecnologia delle strade elettrificate di Scania. “Nel progetto tedesco, le più importanti aree di ricerca saranno analizzare e ottimizzare il sistema di propulsione, la gestione dell’energia, la trasmissione ibrida, l’invecchiamento delle batterie e il sistema di raffreddamento di nuova generazione”.

TAG: Scania | autostrade elettrificate | Siemens | trasporti



leggi anche..