Ponti (e viadotti) d’oro



Testo di Simon Corbal


Se Salini Impregilo si fa largo in Australia, il Gruppo Astaldi non è da meno in India, dove con il partner Reliance Infrastructure Limited (uno dei principali contractor del mercato delle infrastrutture locale), ha acquisto un maxi contratto per la realizzazione del Versova-Bandra Sea Link: 17,7 km di ponti e viadotti di fronte alla costa di Mumbai, a prolungamento dell’attuale Bandra-Worli sea link.

Il costo totale dell’opera è di 780 milioni di euro, 390 dei quali in quota Astaldi, mentre il resto è del partner in join venture. Committente è il Maharashtra State Road Development Corporation.

La nuova infrastruttura sarà situata a circa 900-1.800 dalla costa della città, collegando i quartieri di Versova e Bandr. E’ prevista la realizzazione di un ponte strallato con campata centrale di 150 m e di 3 ponti a sezione variabile, con luce principale di 100 metri.

Data di consegna: 60 mesi. Terzo contractor al mondo, con una leadership nel settore dei ponti, Astaldi metterà a frutto l’esperienza maturata con il progetto Western High-Speed Diameter di San Pietroburgo. Oltre al Versova-Bandra Sea Link, sempre a Mumbai il gruppo si è aggiudicato tre lotti della Linea 4 della metropolitana.



TAG: Astaldi | contratto Versova-Bandra Sea Link | appalto ponte strallato Mumbai | appalti gare bandi



leggi anche..