Una gru Raimondi Cranes nella Piccola Venezia



Testo di Redazione


Una gru Raimondi Cranes svetta nella città di Chioggia, in provincia di Venezia. E’ una MRT223 ed è stata installata nel cantiere navale Co.na.var. che costruisce imbarcazioni da diporto e sportive ed effettua la manutenzione dei grandi pescherecci.

Il cantiere si trova in una zona densamente abitata e come sottolinea l’Ing. Mauro Masetti, direttore commerciale dell’azienda di Legnano: "Il nostro cliente aveva bisogno di sostituire una gru preesistente con una macchina moderna ed efficiente che soddisfacesse le più recenti normative in materia di sicurezza. La gru Raimondi MRT223, realizzata per ridurre l'impatto ambientale in termini di consumo e inquinamento acustico, è in grado di lavorare a cicli elevati. È importante notare che vanta una capacità massima di sollevamento incrementata a 14 tonnellate, e ciò permette al cliente di utilizzare questa gru a torre nelle numerose applicazioni che la propria attività gli richiede”.

Vista la posizione – Chioggia si trova tra la Laguna Veneta e il Mar Adriatico - nella progettazione si è tenuto conto del rischio di corrosione dovuto all’elevata concentrazione salina del luogo. La soluzione trovata dall’ufficio tecnico è stata, continua l’ing. Masetti, “una gru flat-top modello MRT223 con un argano speciale capace di sollevare 14 tonnellate, montata su una base traslante e trattata con una vernice marina in grado di proteggere la gru e di prolungarne il ciclo di vita in ambiente costiero”.

I quadri elettrici sono in acciaio inossidabile, le funi zincate, mentre i motori sono stati trattati per resistere all’ambiente marino. La macchina ha un braccio di 46,5 m e raggiunge un’altezza sotto gancio di 43,1 m tramite torri “city” da 1,7 m di lato e una base booster speciale di 4,5 x 4,5 metri.

TAG: Raimondi Cranes | gru a torre MRT223 | Chioggia | sollevamento



leggi anche..