Austria felix



Testo di Redazione


Il 2017 è stato un anno di consolidamento” hanno dichiarato i membri del consiglio di amministrazione di Palfinger, Felix Strohbichler e Martin Zehnder, commentando un risultato che registra 1 471,1 M€ di fatturato e una crescita dell’8,4%. Spulciando i dati, il segmento Land è passato da 1 153,9 M€ à 1 230,2 M€, ovvero +6,6%; grazie soprattutto all’Europa, dove vi è stata l’acquisizione del distributore Palfinger Danmark AS. Palfinger, inoltre, si è avvantaggiata della ripresa economica nel settore delle costruzioni e delle infrastrutture e ha raccolto i benefici di una complessiva strategia di rinnovamento.

L’attività di ristrutturazione avviata in America del Nord e la vendita del settore carrozzeria, hanno consentito di concentrarsi sull’ampliamento della gamma prodotti. Pertanto, se la domanda dovesse mantenersi stabile, nel 2018 la redditività in quest’area dovrebbe migliorare. Bene l’Asia, in particolare la Cina con la partnership Sany, la quale registra una crescita di fatturato, malgrado la difficile congiuntura in Russia e CSI.

Complessivamente il segmento Land nel 2017 ha rappresentato l’83,6% del fatturato globale, contro l’85% dell’anno precedente, mentre il risultato netto del gruppo è di 52,5 M€: il 14,2% in meno rispetto al 2016 (61,2 M€). Tuttavia la domanda resta elevata, il che lascia prevedere un 2018 per l’azienda di Salisburgo.

TAG: Palfinger | risultati finanziari 2017 | gru retrocabina | sollevamento



leggi anche..