Volvo EW220E: gommato con braccia robuste


Volvo Construction Equipment

Testo di Redazione


Poco prima della chiusura del 2017 Volvo CE ha annunciato l'arrivo in gamma di un nuovo escavatore gommato, l'EW220E; macchina da 22,18 tonnellate di peso operativo, spinta da un propulsore Volvo Stage IV che eroga 129 kW a 1.800 giri al minuto. Le dimensioni lo collocano nella fascia superiore del mercato e consentono di affrontare cantieri impegnativi. Le prestazioni sono, infatti, più che adeguate, con uno sbraccio massimo a terra di 10.150 mm, una profondità di scavo massima che arriva a 6.310 mm e una capacità di sollevamento massima che, sull'anteriore, raggiunge le 8,5 tonnellate, garantendo comunque su entrambi i lati ben 4.800 tonnellate in sollevamento.

Tra le altre funzioni, che non mancheranno di essere apprezzate da chi è abituato a lavorare con i gommati, ci sarà certamente il sistema di sospensione del braccio (BSS) che si attiva a partire dai  km all'ora e che, assorbendo le sollecitazioni di trasferimento, contribuisce a ridurre la dispersione del materiale trasportato, aumentando di conseguenza l'efficienza operativa dell'escavatore.

Molto bene in cabina con davvero tanto spazio, nonchè con una sicurezza operativa in "stile Volvo"; massima visibilità (vetrature grandi e ben disegnate, retrocamera e telecamere laterali di serie), protezioni ROPS, ma anche il comfort del sistema CDC (Comfort Drive Control) che permette all'operatore di sterzare la macchina (fino a 20 km all'ora), impiegando solo la rotella del joystick.

TAG: Volvo Construction Equipment | escavatore gommato EW220E | infrastrutture stradali | movimento terra



leggi anche..