Ritchie Bros: asta cucita su misura per A-Plant


Richie Bros.

Testo di Redazione


Lo sanno anche i sassi che le società di noleggio in Inghilterra hanno una marcia in più rispetto alle loro sorelle del Continente; non solo perchè il noleggio copre una quota di mercato che ormai è arrivata all'80% del venduto (in Italia siamo al 24%), ma anche perchè l'attenzione dei noleggiatori inglesi verso l'efficienza di impresa è massima.

Non parliamo solo di acquisto del nuovo (dove il potere dei noleggiatori nei confronti dei costruttori è davvero spropositato), ma anche nella gestione del parco circolante, con il conseguente processo di alienazione delle macchine con troppe ore o non più adatte alle esigenze della flotta (basso coefficiente di utilizzo ad esempio). L'esempio classico è quello che ci viene in questi giorni da A-Plant che ha deciso di affidarsi a Ritchie Bros. per farsi organizzare un'asta dedicata, che si terrà l'8 febbraio 2018 a Rockingham, per vendere le macchine usate non armonizzate con i progetti aziendali.

Detto fatto: sul sito inglese di Ritchie Bros. sono già presenti, nell'area dedicata all'asta di A-Plant, 211 macchine di varia tipologia, dai sollevatori telescopici alle piattaforme, fino agli escavatori cingolati e nin Ritchie dicono che in questi giorni ne verranno aggiunte molte altre. Tutte verranno vendute senza prezzo minimo di riserva: per chi volesse dare un'occhiata questo è il link diretto.

TAG: A-Plant | asta Ritchie Bros. 8 febbraio | macchine usate | noleggio



leggi anche..