Motori Caterpillar: parola d'ordine semplificazione


Caterpillar

Testo di Redazione


Sta tutto in una parola, semplificazione, la nuova filosofia che contraddistinguerà i motori Caterpillar, anche in vista dello Stage V che si avvicina a passi da gigante.

Ne è una prova il nuovo propulsore a sei cilindri C9.3 Acert che il produttore americano ha appena presentato sui mercati internazionali più regolamentati. La nuova motorizzazione, un 9,3 litri in grado di erogare 340 kW di potenza con 2.088 Nm di coppia, prevede un nuovo sistema di iniezione (a pressioni maggiorate), ma soprattutto una drastica semplificazione nel circolo dell'aria e del sistema di post-trattamento dei gas di scarico.

Il risultato, tra l'altro, garantisce un alleggerimento del motore di 140 kg, unito a un design semplificato che assicura agli utilizzatori finali minori costi di manutenzione, ma anche costi di installazione e configurazione più contenuti per gli OEM che scegliessero questo propulsore per le proprie macchine e attrezzature. La produzione a regime è prevista per il primo trimestre 2018 e quindi Cataterpillar, in questo segmento di potenze, è già pronta per lo Stage V.

TAG: Caterpillar | motore C9.3 Acert | Stage IV | componenti



leggi anche..