C’è da realizzare una gobba


Bobcat

Testo di Redazione


Bell’impegno si sono presi gli organizzatori della gara di supercross SX, svoltasi dal 17 al 19 novembre nella nuova U-Arena da 24.000 posti di Nanterrre – Paris La Défense: tracciare e allestire in tre notti la pista su un prato di 10.000 metri quadri, per poi “smontarla” tra la domenica sera e lunedì mattina.

Il lavoro ha richiesto due pale cingolate compatte Bobcat T870 e T650, un mini escavatore Bobcat E62 e un escavatore gommato Doosan DX165W. Grazie a queste macchine e 70 persone, sono stati predisposti 4000 m3 di terra arrivati da Aubervilliers con 10 camion da 20 ton.


Lavoro eseguito alla perfezione, come sottolinea Jean-Luc Fouchet, presidente fondatore di JLFO, agenzia specializzata nell’organizzazione di manifestazioni per auto, moto, e quad.

I Bobcat, infatti, “hanno consentito di operare con la più grande efficienza. Quando fai una gobba – sottolinea - ci puoi salire sopra e compattarla. Puoi modularla, senza la necessità di utilizzare un’altra macchina. Grazie ai cingoli puoi muoverti facilmente, andare indietro, vederne la forma e correggerla”. Ovviamente non finisce qui. Prossime tappe per le macchine Bobcat, le piste del campionato francese supercross “SX Tour” a Lione, Montpellier e Amnéville.

 

TAG: Bobcat | T870 skid | Miniescavaotre E62 | Doosan DX165W



leggi anche..