Cose turche



Testo di Redazione


Cantiere impegnativo ma non troppo, per le gru cingolate Sennebogen al lavoro nel porto di Istanbul. Sono sei e ad utilizzarle è Özüaydin Crane, azienda turca di logistica fondata nel 1982, specializzata nelle attività portuali. Tra queste vi sono due 5500 da 180 ton e una 3300-E da 125 ton, equipaggiate con il robusto sottocarro Star-Lifter, che assicura un’ottimale stabilità anche in fase di trasporto sotto carico. Tra l’altro, la possibilità di rimuovere i cingoli e l’innovativo sistema di auto montaggio, consentono di predisporre la gru in cantiere in pochi passaggi.


I potenti verricelli – 160 kN per la 5500 e 120 kN per la 3300 E – con una velocità di fune che raggiunge 105 m/s, assicurano un funzionamento molto rapido, mentre le operazioni di sollevamento sono rese sicure anche sul terreno irregolare del porto grazie ai comandi particolarmente sensibili. Infine, la modernissima cabina rialzabile maXcab, oltre ad offrire una visibilità ottimale su tutta l’area di lavoro, garantisce all’operatore un’invidiabile panorama sullo Stretto del Bosforo.

TAG: Sennebogen gru cingolate | porto di Instambul | Özüaydin Crane | sollevamento



leggi anche..