La carica delle 600 (JLG)


JLG

Testo di Redazione


Arrivano al GIS in anteprima italiana (sono state presentate in anteprima assoluta all'ultimo Conexpo) due nuove piattaforme semoventi telescopiche del colosso americano JLG.

Non si tratta di mezzi completamente nuovi, ma delle nuove versioni di due macchine che JLG aveva già in gamma, la 600S e la 600SJ; le nuove versioni hanno, però, davvero tantissime implementazioni che le accostano quasi più a due nuovi modelli che a una revisione di modelli già esistenti.

Entrambe si collocano nella fascia alta del mercato, ai vertici come comunicato da JLG, per quel che riguarda le portate: la 600S ha una capacità, infatti, su tutta l'area di lavoro di 270 kg (un incremento del 20% rispetto al modello precedente, con un picco massimo di portata, ovviamente su una parte del diagramma di 455 kg), mentre la 660SJ ha aumentato la sua portata su tutto il diagramma del 50% (a 250kg), con una portata ristretta di 340 kg.

Parliamo, per entrambi i modelli, di macchine molto veloci nell'apertura del braccio (e quindi molto produttive), che JLG ha reso più semplici da trasportare, rispetto ai modelli che sostituiscono, grazie a un alleggerimento dei pesi del braccio telescopico (due piattaforme possono essere trasportate ora su un singolo trasporto).

JLG ha, infine, lavorato sui costi di manutenzione, estendendo l'intervallo di sostituzione delle pulegge e dei cavi a 7.000 ore.

TAG: JLG | piattaforma semovente 600S | piattaforma semovente 660SJ | sollevamento



leggi anche..