Fluidi magici


Hitachi Construction Machinery Europe

Testo di Redazione


Hitachi ha sviluppato uno speciale sensore di consumo degli olii, che si integra con il sistema remoto di sorveglianza ConSite, in uso negli escavatori ZX210-6 e ZX350-6. ConSite invia con frequenza mensile mail che aggiornano sullo stato della macchina: ore lavoro, consumi, efficienza della rotazione e prestazioni; informazioni preziose che aiutano a determinarne l’uso effettivo, il grado di produttività e a mettere a punto il programma manutentivo.

Grazie al nuovo sensore gli operatori – o tutti coloro registrati nel sistema - verranno avvertiti via mail o al cellulare nel caso i fluidi dovessero deteriorarsi. Nel caso la segnalazione fosse di rilievo, l’operatore può prelevarne un campione per procedere ad un’analisi di laboratorio. Monitorando la salute dell’idraulica dell’escavatore, sarà possibile incidere sensibilmente sui costi di manutenzione e conoscere con precisione quando è il momento di cambiare gli olii, consentendo di limitare eventuali “panne”.

Disponibile, come detto, sugli escavatori ZX210-6 e ZX350-6 con sistema ConSite, Hitachi è al lavoro per rendere compatibile il sensore anche ad altri modelli. Infatti, per il momento solo lo ZX210-5 e ZX350-5 possono essere dotati di un adattatore capace delle medesime funzionalità.

TAG: Hitachi Construction Machinery | escavatori cingolati | sensore olio | movimento terra



leggi anche..