Al vaglio di Hartl



Testo di Redazione


Arriva dall’austriaca Hartl Engineering la nuova benna vagliante HSS800. Progettata per skid steers loader, pale gommate, ha il suo naturale campo d’impiego nella attività di lavorazione di pietra naturale nelle cave, depositi di pietre fluviali e cave di sabbia; lavori stradali e di sterro, scavi e costruzioni; qualificazione di terricci e separazione dei granulati nel settore agrario.

L’ampio spettro di utilizzo ha richiesto una particolare attenzione da parte degli ingegneri, che hanno creato un prodotto facile da installare, versatile ed efficiente, dotato di componenti tecnologici che ne accrescono le prestazioni e riducono il tasso di usura. Soddisfatto Georg Haberfellner, ingegnere responsabile dello sviluppo di prodotto: “La forma unica e robusta della struttura del vaglio riduce gli sforzi per recuperare i materiali e fa risparmiare energia alla macchina".

"Ma la sua forza - prosegue Haberfellner - è la capacità di 600 litri, ottenuta grazie ad un’ingegnosa tramoggia e un punto d’entrata compatto che si ritrova nella serie HCS”. Del peso di 600 kg, la HSS800 ha una capacità di vagliatura di 1,7 metri cubi; il materiale utilizzato è l’acciaio Hardox, resistente all’usura e all’abrasione, mentre la larghezza della maglia può essere regolata in base alle esigenze di applicazione.

TAG: Hartl Engineering | benna vagliante HSS800 | Georg Haberfellner | demolizione riciclaggio



leggi anche..