Do not disturb



Testo di Redazione


Blankenese è un quartiere periferico di Amburgo che si affaccia sul fiume Elba. Caratterizzato da lunghe fila di casette bianche – in origine abitate da pescatori - per gran parte si sviluppa in collina; zona interdetta agli automezzi, accessibile solo a piedi tramite numerose scalinate.

In passato la zona costituiva l’ideale rifugio per i pirati che combattevano la Lega Anseatica, oggi ospita prevalentemente benestanti. Da queste brevi informazioni avrete già capito che a Blankenese il rumore non è particolarmente apprezzato.

Come effettuare, quindi, dei lavori di scavo, senza arrecare eccessivo disturbo ai residenti? Berliner Verbau lo ha risolto affidandosi al nuovo escavatore cingolato 340LC con peso operativo di 42 ton di Atlas; potente, stabile e, soprattutto, silenzioso.  E’ alimentato da un motore a sei cilindri Deutz Tier 4F da 180 Kw, la cui interazione con il sistema idraulico Linde rende la macchina estremamente sensibile, precisa al millimetro e priva di vibrazioni.

La capacità del braccio è di 16,5 m, quella di scavo di oltre 7 m, ma quello che più conta lo chiarisce Nils Schmuck, consulente tecnico per Atlas ad Amburgo. Infatti, il motore del 340 LC “lavora così tranquillamente che potete sostenere una normale conversazione standogli a fianco” e – sottolinea Nils Schmuck – “pur sapendo che un motore diesel è in funzione, non ve ne accorgete”.  

TAG: Atlas | escavatore cingolato 340LC | Amburgo | palancole infissione



leggi anche..