L’esercito dell’Imperatore


Volvo Construction Equipment

Testo di Redazione


Sulla vetta della montagna di Wittekindsberg, nella Renania Settentrionale-Vestfalia, ad un’altezza di 210 m, si trova il monumento dedicato al Kaiser Guglielmo I. Costruito tra il 1892 e 1896, costituisce da sempre una meta turistica molto popolare per la vista mozzafiato verso la pianura e la città di Porta Westfalica.

Ma gli anni si sentono e così, dopo il crollo di una parte del sito, è stato avviato un intervento che comprende la costruzione di un nuovo caffè e di un centro di accoglienza dei visitatori sulla terrazza panoramica, rinnovata di recente. Incaricata dei lavori è la società Kogel Bau, che ha dovuto affrontare una serie di difficoltà, tra cui la progettazione delle fondazioni e delle reti a secco.

Ciò ha richiesto l’infissione, alla profondità di 32 m nella montagna di 270 pali in cemento armato del diametro di 200 mm. La creazione di questa sotto struttura si è rilevata la parte più complicata del progetto e per eseguirla Kogel ha utilizzato, come in altre occasioni, macchine Volvo CE. Sette per la precisione: 5 pale gommate L30G, un escavatore cingolato ECR145E e un gommato EW210D. Tutti mezzi compatti, capaci di muoversi con efficienza negli spazi stretti.

E per aumentarne la produttività, gli escavatori sono stati dotati di tiltrotators. La scelta della squadra si è dimostrata azzeccata, come sottolinea lo stesso Peter Kogel: “In soli quattro mesi, gli uomini si sono superati e hanno trasportato 30.000 metri cubi di terra e rocce”, messo in sicurezza i resti della vecchia terrazza crollata, trasportato 2.100 metri quadri di asfalto e costruito una strada supplementare di 340 m che collega il monumento al parcheggio.

TAG: Volvo Construction Equipment | Wittekindsberg | escavatore gommato EW210D | pale gommate L30G



leggi anche..