Electric dreams



Testo di Redazione


Dopo l’EXP 50ZE, il primo caricatore industriale a propulsione completamente elettrica, Solmec lancia sul mercato una nuova macchina – la EXP 5015WW – che funziona semplicemente collegando la spina alla rete. Quindi, zero emissioni, bassissima rumorosità, costi di esercizio ridotti dell’80%, miglior comfort e salute per l’operatore.

Come sottolinea l’azienda di Rovigo nel proprio sito: “Ancora un passo avanti nel rispetto dell'ambiente”. A spingerla è un motore da 55 kW di potenza, capace di offrire le stesse prestazioni di un diesel, mentre l’impianto idraulico load sensing (250 l/min – 280 bar) assicura un’estrema precisione nei movimenti. La nuova EXP 5015WW può montare bracci con raggio d’azione da 7 a 9 metri e con tutti i tipi di attrezzature: benna polipo, elettromagnete, pinza da legno, benna mordente, pinza da selezione.

In particolare, è configurabile con bilanciere da 4 m e braccio telescopico da 2,50 a 3,49 m, oppure un bilanciere da 5 m e braccio fisso da 3,40 m. Nelle due varianti il peso operativo va da 16.5 a 17,4 tonnellate.  L’ottimale visibilità delle operazioni è garantita dalla cabina con elevazione idraulica verticale a 4 metri – ma opzionabile a 4,5 m – dotata di una grande superfice vetrata e dalla telecamera posteriore con display a colori da 7 pollici. Compatte le dimensioni: 2,50 m di larghezza, che diventano 3,95 m con gli stabilizzatori. Come tutte le macchine del costruttore rodigino, la EXP 5015WW troverà ottimale impiego nelle acciaierie, aziende di recupero di materiale ferroso, trattamento e smaltimento rifiuti solidi, autodemolizioni, segherie, concerie, compagnie portuali e scali ferroviari.

TAG: Solmec | caricatore gommato EXP 5015WW | riciclaggio | movimentazione materiali



leggi anche..